Genova, soluzione per trasferire il centro accoglienza migranti finora ospitato al Palasport

Con due mesi di anticipo sull’inizio del Salone Nautico, l’assessorato alle politiche sociali del Comune di Genova ha individuato una soluzione per ricollocare le operazioni di accoglienza dei profughi che il ministero dell’Interno assegna alla Provincia: dai padiglioni della Fiera del Mare ad una nuova destinazione individuata in una palazzina inutilizzata in via Brigate Partigiane 19 alla Foce.

“Mettendo a disposizione questa struttura – ha detto l’assessore Emanuela Fracassi – continua il nostro impegno ad affiancare il difficile lavoro di questi mesi della Prefettura di Genova”.

La Prefettura, dal canto suo, nel rispetto degli impegni assunti con il Comune di Genova e con la SPIM S.p.A., per consentire il regolare svolgimento del prossimo Salone Nautico, rilascerà nei prossimi giorni le strutture attualmente occupate nel quartiere fieristico per le attività correlate all’accoglienza dei migranti e organizzerà il loro trasferimento.

“Il nostro lavoro – precisa l’assessore Fracassi – si muove continuamente su due binari, da un lato affrontare l’emergenza, dall’altro costruire delle politiche consolidate di integrazione, dove privilegiare l’accoglienza diffusa nel territorio provinciale, l’attivazione del volontariato dei profughi, la messa a sistema delle collaborazioni e delle energie positive del terzo settore e della popolazione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova, soluzione per trasferire il centro accoglienza migranti finora ospitato al Palasport Genova, soluzione per trasferire il centro accoglienza migranti finora ospitato al Palasport ultima modifica: 2015-08-17T00:57:09+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento