Parma, assegnato il bando per l’integrazione scolastica per alunni con disabilità

Con l’apertura delle buste contenenti le offerte economiche e la definizione dei punteggi complessivi, la Commissione tecnica ha completato l’iter di valutazione delle candidature alla procedura aperta per l’affidamento del “Servizio per l’integrazione scolastica per alunni e studenti con disabilità nelle scuole e per le attività di supporto nel periodo estivo”. Il bando ha posto a base d’asta, per l’assegnazione del servizio, un importo pari a 2.148.000 euro ed è stato contrassegnato da un risparmio per l’Amministrazione Comunale pari a circa 215.000 euro che verranno reinvestiti, in parte, nel welfare.

La ditta che si è aggiudicata la gara, fatti salvi i controlli amministrativi in corso, e che gestirà il servizio per il prossimo anno scolasticoè il Raggruppamento Temporaneo d’Impresa (RTI), composto dalle Cooperative Àncora e Aldia, entrambe con un’importante esperienza sul campo. Ne hanno parlato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, l’assessore al welfare Laura Rossi, la dirigente dei servizi amministrativi del welfare Giovanna Marelli ed il responsabile della Struttura Operativa Genitorialità Roberto Abbati.

“Il progetto proposto da Àncora e Aldia – spiega l’assessore al welfare Laura Rossi – è stato valutato positivamente, l’offerta economica ci consente non solo di garantire le ore degli anni precedenti ma di valutare eventuali altre assegnazioni in relazione ai nuovi bisogni. In merito al futuro degli educatori, mi preme sottolineare che Àncora e Aldia hanno l’obbligo di assorbire tutti i lavoratori a tempo indeterminato e che lo stipendio, da contratto collettivo di categoria, sarà garantito. Nelle assegnazioni delle ore abbiamo già previsto un pacchetto di ore aggiuntive per il coordinamento dell’equipe educative e per le ore di programmazione. Il Comune opera in stretta sinergia, in questo ambito, con i dirigenti scolastici coinvolti. Gli operatori del servizio affiancheranno l’avvio dell’anno scolastico, collaborando con le scuole e educatori”.

Per la valutazione, il Comune di Parma ha adottato il criterio “dell’offerta economicamente più vantaggiosa” e non quello “dell’offerta al massimo ribasso”, scegliendo di dare particolare rilevanza agli aspetti qualitativi, sulla base dei seguenti elementi: massimo 70 punti per l’offerta tecnica; massimo 30 punti per l’offerta economica. Dal punto di vista tecnico, il progetto presentato dalle cooperative Àncora e Aldia è stato valutato positivamente ottenendo, però, un punteggio di poco inferiore a quello ottenuto dai gestori uscenti (Raggruppamento temporaneo di imprese, composto da Aurora Domus, Proges e Dolce), l’assegnazione è stata determinata dal punteggio più alto assegnato per l’offerta economica presentata da Àncora e Aldia.

L’esito della gara è stato, pertanto, determinato da una differenza nelle offerte economiche, risultando quella di Àncora e Aldia particolarmente vantaggiosa.

L’offerta non è anomala e rispetta i limiti del Contratto di Lavoro. L’Amministrazione vigilerà sull’applicazione del Contratto Collettivo Nazionale di Settore e sulla corretta e puntuale realizzazione di quanto previsto nel capitolato di gara e negli elementi innovativi e migliorativi, che riguardano diversi ambiti come la formazione del personale, la gestione organizzativa e la dotazione strumentale a supporto, che l’aggiudicatario ha indicato nel progetto.

Gli operatori attuali saranno riassorbiti dalla ditta vincitrice e il risparmio consentirà alle famiglie di avere le ore necessarie per eventuali bisogni aggiuntivi.

Per quanto concerne l’organizzazione del Servizio, gli uffici preposti stanno completando le valutazioni tecniche finalizzate alla definizione delle assegnazioni orarie del personale educativo nelle scuole, valutazioni che tengono conto della condizione di ogni singolo alunno, del confronto con le neuropsichiatre dell’AUSL, delle ore di insegnanti di sostegno richieste e non richieste dalle scuole, nonché, dove possibile, del lavoro delle costituende équipe educative scolastiche che sarà ulteriormente sviluppato e potenziato.

Saranno da subito previste ore aggiuntive di coordinamento e programmazione nelle scuole dove verrà organizzata l’equipe educativa. Il bando di gara, fortemente voluto dalla città e dalla mozione approvata in Consiglio Comunale, è stato pubblicato come da precedente bando revocato, mantenendo le stesse ore e lo stesso impianto sperimentato lo scorso anno.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parma, assegnato il bando per l’integrazione scolastica per alunni con disabilità Parma, assegnato il bando per l’integrazione scolastica per alunni con disabilità ultima modifica: 2015-08-16T01:47:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento