Tim Cup terzo turno, il Crotone elimina anche la Ternana e si qualifica per il prossimo turno del 2 dicembre

curva sud Ezio ScidaCrotone in campo con un solo intento: vincere, superare il turno e poi aspettare il risultato dell’incontro Milan – Perugia di lunedi 17 per conoscere il prossimo avversario. Obiettivo centrato dai rossoblu’ ed ora si dovranno attendere le prossime 48 ore per sapere se l’evento storico dell’incontro di una partita ufficiale con il Milan ci sara’ il due dicembre. Se cosi sara’, dal Sant’Anna il volo diretto per Bergamo imbarchera’ un carico di tifosi pitagorici per assistere all’incontro. Nell’attesa che arrivi quel giorno, il commento sulla prestazione della squadra di mister Juric contro la Ternana. Il solito modulo (3-4-3) preferito dal tecnico con le novita’ iniziali del difensore Balasa al posto di Yao, del centrocampista Salzano in sostituzione di Paro (l’assenza si e’ fatta notare quando il Crotone doveva impostare), dentro anche l’attaccante Torromino per Ricci. Ternana con la coppia d’attacco Dugandzic, Falletti e Ceravolo sulla fascia sinistra a fare il pendolino. Ritmo elevato con la Ternana subito aggressiva che mette in difficolta’ la retroguardia rossoblu’ in piu’ occasioni. Piu’ Ternana fino alla mezzora quando inizia a pagare pegno all’elevato ritmo iniziale. Sale il Crotone ed impone il gioco offensivo con azioni pericolose. Al minuto trenta e’ Salzano da fuori area a fare sfiorare al pallone il palo alla destra del portiere. Il gol al minuto quarantesimo: angolo per il Crotone, dalla bandierina batte De Giorgio che manda il pallone in area dove Claiton in rovesciata lo mette dentro. Ripresa con la Ternana che manda dentro Busellato per Tascone, entrambi centrocampisti. La mossa sembra azzeccata, Ternana padrone del campo e lo e’ ancora di piu’ con l’ingresso di Avenatti per Dugandic. Mister Juric tenta di ammorbidire i ritmi degli avversari con l’uscita di De Giorgio, aveva dato tanto nel primo tempo, e l’ingresso di Ricci. Ancora un cambio per la Ternana, fuori Dianda dentro Furlan. Si arriva al sessantacinquesimo e l’incontro torna in equilibrio con il Crotone piu’ aggressivo. Nota stonata la poca consistenza offensiva del giovane Tounkra che non riesce quasi mai a dialogare con i compagni. Il suo modo di giocare favorisce gli avversari che sono facilitati nelle ripartenze. Mister Juric non lo trattiene piu’ in campo sostituendolo con Modesto. Il cambio modifica la posizione di Torromino che si sposta al centro. Nulla da fare per la Ternana che deve soccombere ad un Crotone pratico anche se ancora distante dalla forma campionato. Primo obiettivo di mister Juric centrato, ora pausa fino al cinque settembre quando iniziera’ il campionato. Fino a quella data altre amichevole ma con la mente da parte della societa’ al calcio mercato per soddisfare le esigenze del tecnico a proposito dell’attaccante e del centrocampista.

Crotone     1

Ternana     0

Marcatori: Claiton 40°

Crotone (3-4-3): Cordaz, Balasa, Claiton, Ferrari, Zampano (Yao), Barberis, Salzano, Martella, De Giorgio (Ricci), Tounkara (Modesto), Torromino. All. Juric

Ternana (4-3-3): Sala, Dianda (Furlan), Meccariello, Masi, Vitale, Valjent, Zampa, Zampa, Tascone (Busellato), Falletti, Dugandzic (Avenatti), Ceravolo. All. Toscano

Arbitro: Domenico Celi di Bari

Coll. Fabrizio Posado (Bari) – Salvatore Longo (Paola)

Quarto giudice: Vincenzo Ripa di Nocera Inferiore

Ammoniti: Ferrari, Zampa, Salzano

Angoli: 6 a 4 per la Ternana

Recupero: 3 minuti a fine ripresa

Spettatori: 4328

9 su 10 da parte di 34 recensori Tim Cup terzo turno, il Crotone elimina anche la Ternana e si qualifica per il prossimo turno del 2 dicembre Tim Cup terzo turno, il Crotone elimina anche la Ternana e si qualifica per il prossimo turno del 2 dicembre ultima modifica: 2015-08-15T00:11:58+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento