Alla Florence Biennale di Firenze saranno esposte opere di quattro artisti lucani

Per la prima volta in venti anni dalla prima alla 10 edizione della Florence Biennale di Firenze saranno esposte opere di quattro artisti lucani, frutto dell’avvenuta sottoscrizione del partenariato tra la Florence Biennale di Firenze e la Galleria d’Arte Internazionale Porta Coeli, con sede a Venosa.

La notizia è stata presentata in conferenza stampa presso il Consiglio Regionale di Basilicata dal dottor Aniello Ertico, direttore della galleria lucana assieme alla dottoressa Valentina Sagarese, selezionatrice accreditata presso la Florence Biennale, presente anche il consigliere regionale Vito Santarsiero.

Un risultato importante considerando che alla biennale fiorentina partecipano oltre 400 artisti provenienti da oltre sessantatré paesi ed è mediamente visitata da oltre 50mila visitatori del complesso mondo dell’arte contemporanea.

L’edizione 2015 che si terrà dal 17 al 25 ottobre 2015 presso la Fortezza da Basso vedrà l’esposizione delle creazioni dei quattro artisti lucani individuati da Porta Coeli che hanno brillantemente superato la selezione della giuria internazionale per la Biennale d’arte contemporanea: Donato Linzalata con la scultura sottrattiva “la città di mezzo”; Giovanni Cafarelli con l’opera “La mia città e/ è il mondo” una tecnica mista su tela; Antonio Saluzzi con “Phoenix” una tecnica di fusione del bronzo nella terra e Manuela Telesca con “Sipario” opera di fusione del bronzo e dell’argento su piano ligneo.

Da sottolineare che i quattro selezionati lucani saranno pubblicati nel prestigioso catalogo della XX edizione della biennale fiorentina e che l’intero costo dell’operazione sarà sostenuto dalla Galleria D’arte Porta Coeli.

“La Basilicata non è solo terra di accoglienza e di visitatori “ ha rimarcato Aniello Ertico “ è anche terra di artisti che operano e creano arte con contenuti antropologici e filosofici”.

Un risultato importante per la cultura lucana poiché il partenariato – sia per l’imminente edizione che per quelle a seguire – tra la Florence Biennale di Firenze e Porta stabilisce che la Galleria d’Arte Internazionale di Venosa sarà riferimento nella selezione di artisti provenienti dal Sud Italia, Grecia, Paesi del Medio Oriente e del continente africano, e si farà promotrice come “Official Partner” di eventi ed iniziative collaterali all’International Florence Biennale. Il partenariato sottoscritto da Porta Coeli e Florence Biennale nasce con la volontà di valorizzare e promuovere le espressioni artistiche del “sud del mondo”, riconoscendo alla Galleria Internazionale “Porta Coeli” la capacità di attrattore di espressioni artistiche troppo spesso misconosciute e non ancora protagoniste nei circuiti più accreditati.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento