La pisana Francesca Busti verso Miss Italia

Francesca Busti di Pisa è la nuova Miss Eleganza Toscana 2015. La concorrente pisana ha prevalso su di un gruppo di 23 concorrenti provenienti da varie località della Toscana e si aggiudica l’accesso alle semifinali nazionali di Jesolo.

La manifestazione tenutasi a Castenuovo in Val di Cecina e organizzata dall’Amministrazione Comunale con la collaborazione della Proloco e della Polisportiva Virtus è riuscita anche in questa edizione a far affluire in piazza Matteotti moltissimo pubblico per la soddisfazione di tutti gli organizzatori. Veramente non facile il lavoro della giuria della serata presieduta dalla signora Linda Bilei in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Castelnuovo, nel dovere scegliere tra un nutrito e qualificato gruppo di concorrenti, la vincitrice della fascia regionale di Miss Eleganza Joseph Ribkoff, ed al termine dello scrutinio finale ha emesso il seguente giudizio:

1^ Classificata – Miss Eleganza Joseph Ribkoff Toscana 2015 – Francesca Busti – di Fauglia (PI) – 20 anni – studentessa . H. 1,72 – capelli castani
– occhi marroni – del segno dello Scorpione.

2^ Classificata – Miss Rocchetta Bellezza – Anna Spina – di Piombino (LI) – 18 anni – studentessa – H. 1,72 – capelli biondi – occhi verdi – del segno del Capricorno.

3^ Classificata Eleganza Joseph Ribkoff – Francesca Bandini – di Poggibonsi (SI) – 21 anni – studentessa – H. 1,87 – capelli castani – occhi marroni -del segno dei Pesci

La prima classificata che è stata premiata dal dottor Alberto Ferrini sindaco di Castelnuovo in Val di Cecina ha acquisito il diritto di partecipare oltre che alla finale regionale di Miss Toscana in programma per la 34^ volta sabato 29 agosto a Casciana Terme, anche alle pre-finali nazionali che si svolgeranno a partire dal 1° settembre a Jesolo.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori La pisana Francesca Busti verso Miss Italia La pisana Francesca Busti verso Miss Italia ultima modifica: 2015-08-08T01:22:16+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento