Roma, una famiglia per una famiglia

“Una volta un bambino mi ha chiesto perché aiutassimo soltanto lui e non anche i suoi genitori”, così l’assessore Francesca Danese (Politiche sociali) ha spiegato la scelta di sostenere il progetto sperimentale “Una famiglia per una famiglia”: un patto per superare situazioni di disagio e rendere la famiglia non più soltanto un beneficiario, ma un soggetto attivo delle politiche sociali, attraverso un approccio innovativo che sposta la centralità dell’intervento dal bambino all’intero nucleo familiare.

Il progetto, che a Roma sarà avviato grazie all’accordo siglato tra Roma Capitale, Caritas italiana, Caritas di Roma e Fondazione Paideia, prevede che una famiglia in temporanea difficoltà venga affiancata nel quotidiano da un’altra famiglia. Questo attraverso incontri e contatti telefonici frequenti, il sostegno organizzativo nella gestione dei figli, il supporto pratico nei rapporti con le istituzioni e la partecipazione a momenti di festa e socializzazione.

Per prima cosa viene sottoscritto un patto educativo tra le due famiglie per definire obiettivi, modalità e durata dell’affiancamento. Durante il percorso ci saranno sempre dei tutor ad aiutare e supervisionare le due famiglie, mentre al Comune, attraverso i propri referenti tecnici e istituzionali, spetta il monitoraggio e la valutazione. La fase sperimentale vedrà il coinvolgimento di otto famiglie romane, un numero destinato a crescere grazie alla collaborazione dei municipi.

“Con questo progetto mettiamo finalmente la famiglia al centro della rete solidale della città, come protagonista oltre che come destinatario di azioni di sostegno”, ha dichiarato la Danese. “’Una famiglia per una famiglia’ vuol essere una risposta concreta alla fragilità e all’esclusione sociale, che agisca al fianco della buona politica anche favorendo il rapporto di fiducia con le istituzioni”, ha concluso l’assessore.

Alla presentazione del progetto nella Sala del Carroccio in Campidoglio hanno partecipato anche monsignor Enrico Feroci, direttore Caritas di Roma, don Francesco Soddu, direttore Caritas Italiana, Fabrizio Serra, direttore Fondazione Paideia e Giorgia Salvadori, referente del progetto per la Fondazione.

Lascia un commento