Vicenza, l’obiettivo è aumentare l’efficienza del Comune

“Vogliamo aumentare l’efficienza del Comune per offrire ai cittadini servizi sempre migliori: in quest’ottica il Piano della performance è uno strumento molto utile per fissare obiettivi concreti da parte dell’Amministrazione e verificarne il raggiungimento da parte dei vari settori. Se gli obiettivi non vengono raggiunti, dirigenti e dipendenti non ricevono la relativa retribuzione di risultato” ha dichiarato il sindaco Achille Variati alla presentazione del Piano con l’assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti e il direttore generale Antonio Bortoli.

Il Piano della performance per il triennio 2015-2017 approvato dalla giunta è uno strumento che traduce le linee programmatiche dell’Amministrazione comunale in obiettivi che devono essere raggiunti dagli uffici. Gli obiettivi sono chiari, concreti, misurabili e sfidanti ed hanno il fine di migliorare l’azione amministrativa e pertanto il loro raggiungimento si aggiunge al lavoro ordinario svolto da ciascun settore.

“Il Piano invita a lavorare su obiettivi concreti e utili, sia per il miglioramento dell’ente, sia per la qualità dei servizi al cittadino – ha precisato l’assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti -. Per fare un esempio, lo sviluppo della digitalizzazione in tutti i settori per eliminare a poco a poco l’uso della carta è un’attività che richiede tempo per l’avvio ma che poi si traduce in un risparmio di ore di lavoro e di risorse economiche. Inoltre, lo sviluppo di obiettivi è un incentivo a lavorare in squadra con un coinvolgimento trasversale di dirigenti, posizioni organizzative e dipendenti”.

Nel Piano della performance sono state individuate tre aree strategiche.

La prima riguarda “Vicenza sicura e pulita” per aumentare la qualità della vita e della sicurezza dei cittadini, la seconda è “Vicenza per i cittadini” con l’obiettivo di incentivare e migliorare la comunicazione e interazione tra Comune e cittadini rispondendo alle domande sociali che provengono dal territorio e la terza “Vicenza efficiente” riguarda l’ottimizzazione dei servizi in base ai principi di efficacia ed efficienza anche con l’attività anticorruzione.

Ogni settore dell’Amministrazione sviluppa da 3 a 6 obiettivi ed ha già iniziato a lavorare al raggiungimento dei traguardi da gennaio, sebbene il piano sia stato approvato necessariamente solo all’inizio di luglio dopo l’approvazione del bilancio di previsione per poter avere chiara la disponibilità economica: tutti i progetti inseriti nel piano, infatti, sono finanziati.

Ogni obiettivo viene misurato attraverso lo svolgimento, entro tempi precisi, di attività valutate attraverso precisi parametri. Se non viene raggiunto il target minimo previsto, i dipendenti non percepiscono la retribuzione di risultato. Il raggiungimento degli obiettivi viene verificato da un nucleo di valutazione composto da Elisabetta Cattina, Bruno Susio, Mirco Zamberlan, tre professionisti esperti della materia esterni all’Amministrazione comunale e residenti fuori dal territorio provinciale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, l’obiettivo è aumentare l’efficienza del Comune Vicenza, l’obiettivo è aumentare l’efficienza del Comune ultima modifica: 2015-07-27T00:48:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento