Parma, affidamento del servizio rifiuti con modalità in-house

E’ stata deliberata dal consiglio locale di Atersir la richiesta alla struttura tecnica di verificare la sussistenza delle condizioni per riconoscere il sub-ambito del Comune di Parma con voto favorevole a larga maggioranza dei comuni presenti.

La delibera, frutto di una condivisione tra i Comuni, si esprime anche in favore di un’accelerazione del processo di verifica chiedendo che contemporaneamente vengano avviate le procedure per la gara tradizionale scelta dagli altri comuni della Provincia, in modo da non rallentare il percorso per il nuovo affidamento del servizio gestione rifiuti e rispettare le scelte fatte dalle amministrazioni.

L’assessore Folli ha illustrato il percorso che ha portato a queste scelte ed il mandato ricevuto dal consiglio comunale con la mozione del 30 giugno 2015, per la verifica del sub-ambito e delle condizioni economiche e normative per l’affidamento in-house del servizio gestione rifiuti per il Comune di Parma.

Analoga verifica è stata richiesta per il riconoscimento di altri 2 sub-ambiti (Albareto e Valmozzola-Solignano-Berceto-Terenzo).

I tecnici di Atersir prevedono di completare l’istruttoria entro la fine del mese di settembre. A seguire, ed in funzione delle risposte ricevute, verrà avviato dal Comune di Parma uno studio di fattibilità con l’obiettivo di illustrare ai consiglieri il progetto entro la fine dell’anno in corso.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parma, affidamento del servizio rifiuti con modalità in-house Parma, affidamento del servizio rifiuti con modalità in-house ultima modifica: 2015-07-27T00:49:11+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento