Vicenza, contro la vendita e il commercio di prodotti contraffatti siglato un protocollo d’intesa

La Polizia locale del Comune di Vicenza e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, Direzione Interregionale delle dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, Ufficio delle Dogane di Vicenza siglano un protocollo d’intesa a favore della prevenzione e del contrasto dei fenomeni illeciti in materia commerciale e tributaria.

L’accordo è stato presentato dall’assessore alla sicurezza Dario Rotondi, da Maurizio Montemagno, direttore interregionale dell’Agenzia delle Dogane per il Veneto e il Friuli Venezia Giulia, da Pio Murgia, direttore dell’Agenzia delle Dogane di Vicenza e dal comandante della Polizia locale di Vicenza, Cristiano Rosini.

“Questo protocollo serve a tutelare la cittadinanza da fenomeni che vanno ad incidere anche sulla sicurezza urbana e pertanto saremo particolarmente determinati nel contrasto di coloro che svolgono queste attività illegali” – ha spiegato l’assessore alla sicurezza Dario Rotondi.

L’accordo sarà finalizzato al contrasto della vendita e della commercializzazione di prodotti contraffatti, a tutela da un lato degli interessi individuali e collettivi dei consumatori e degli utenti, dall’altro in difesa della legalità del commercio e dei diritti degli operatori economici virtuosi.

Nell’ambito delle rispettive competenze, è previsto lo scambio di informazioni tendenti a individuare e reprimere in maniera costante ed efficace il fenomeno della vendita dei prodotti contraffatti.

Con servizi congiunti, preventivamente concordati, il corpo di Polizia Locale e l’Agenzia delle Dogane di Vicenza concorreranno, anche attraverso l’utilizzo di risorse professionali e tecnologiche specifiche, ad attuare tutte le operazioni di contrasto al fine di attenuare e contrastare i fenomeni di pirateria industriale e contraffazione dei marchi.

I risultati di tali attività saranno oggetto di valutazione condivisa, trascorso un anno dalla sottoscrizione, finalizzata alla rimodulazione di eventuali criticità riscontrate durante la collaborazione.

La contraffazione, che trova un importante mercato a Vicenza perché territorio densamente popolato e frequentato dai turisti, favorisce forme di illegalità come l’immigrazione clandestina e il lavoro sommerso oltre che lo sfruttamento minorile.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, contro la vendita e il commercio di prodotti contraffatti siglato un protocollo d’intesa Vicenza, contro la vendita e il commercio di prodotti contraffatti siglato un protocollo d’intesa ultima modifica: 2015-07-23T01:19:23+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento