Roma, Riserva della Marcigliana il nuovo Sentiero Natura tra didattica e biodiversità

Più di 2 chilometri di percorso in uno dei tesori più importanti della città di Roma sia dal punto di vista paesaggistico che ambientale, ovvero la Riserva Naturale della Marcigliana: è questo il ‘nuovo’ Sentiero Natura che viene restituito oggi ai romani completamente rinnovato, ripristinato dopo anni di abbandono.

L’intervento di riqualificazione e messa in sicurezza, voluto dalla Regione Lazio (Ente RomaNatura) insieme al Municipio III, è stato finanziato con fondi europei (Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013) e realizzato anche con il contributo di Terna, gestore della rete elettrica nazionale, che ha una sede operativa nella riserva.

Gli interventi effettuati sul sentiero – realizzato alla fine degli anni novanta dall’Ente RomaNatura in prossimità della Casa del Parco (Casale Lucernari) – hanno riguardato l’allestimento di aree sosta per l’osservazione del paesaggio e la didattica ambientale per grandi e bambini, prevedendo anche opere di consolidamento di alcuni tratti del percorso per permettere il passaggio di disabili e bambini. Il progetto ha previsto anche l’impianto di un frutteto di antichi cultivar laziali e di piante aromatiche tipiche della macchia mediterranea. Il sentiero è stato attrezzato anche con nuova segnaletica illustrativa didattica collegata tramite QR code al sito di RomaNatura e del Municipio III.

La Riserva Naturale della Marcigliana, estesa per circa 4.696 ettari con scorci paesaggistici di particolare bellezza, ha una vocazione prevalentemente agricola (il 75% della superficie) anche grazie ad un ricco sistema idrografico che rende il terreno particolarmente fertil. Importanti sono gli insediamenti archeologici fra cui spiccano i resti della città di Crustumerium, una delle più antiche del Lazio protostorico. La fauna della riserva è costituita da oltre 350 specie. Tra i mammiferi il tasso, l’istrice, la donnola, l’arvicola e il moscardino. Tra gli anfibi la rana italica e il rospo smeraldino. Il cerro è la specie dominante nei boschi della riserva, nei quali troviamo anche il leccio, l’olmo, l’acero oppio.

Stasera, dalle 18 in via di Tor S. Giovanni 301, è in programma la passeggiata inaugurale del nuovo Sentiero Natura con degustazione di prodotti a Km 0, performance musicale itinerante di Gianni Trovalusci, flauto, e Rodolfo Rossi, percussioni, con brani e arabeschi tratti dal “Poema del vento”. In chiusura esibizione del coro aziendale di Terna The plotters.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin