Vicenza, durante l’estate procedono i lavori di sistemazione degli edifici scolastici

D’estate, in tempo di vacanze, le aule si svuotano ed è il periodo migliore per intervenire con lavori di sistemazione degli edifici scolastici dove è necessario.

Il settore lavori pubblici e grandi opere ha stilato un calendario di interventi che coinvolgerà 21 scuole per un totale di 2.500.000 di spesa.

L’assessore alla cura urbana Cristina Balbi si è recata in sopralluogo alla scuola Prati, insieme al dirigente scolastico Cosimo Basile, dove si sono da poco conclusi i lavori di sostituzione degli infissi per la riqualificazione energetica dell’edificio, possibili grazie allo sforamento del patto di stabilità consentito dal presidente del consiglio Matteo Renzi che aveva chiesto ai Comuni italiani di segnalare ciascuno una scuola simbolo su cui intervenire (le altre scuole segnalate sono Fraccon, Pertile, Riello).

Il Comune di Vicenza aveva scelto la primaria Prati, in via Prati 1, perché si tratta di uno degli edifici scolastici più vecchi (è stata costruita nel 1956) e più frequentato (353 alunni e 16 classi nell’anno scolastico 2014-15) su cui l’amministrazione, da tempo attenta alla riqualificazione delle strutture scolastiche, non ha ancora attuato interventi di sistemazione.
Con il primo stralcio del valore di circa 300 mila euro sono stati sostituiti 110 serramenti dei corridoi e di 6 aule al piano terra e al primo piano per una superficie complessiva di 275 metri quadrati. Sono stati rifatti, inoltre, servizi igienici al primo piano.
Inoltre la ditta Ghin della provincia di Verona, che ha vinto l’appalto, ha offerto nel prezzo anche la tinteggiatura delle aule e dei corridoi su cui interverrà.

“I lavori alla scuola Prati si sono svolti durante l’anno scolastico senza interferire con lo svolgimento delle lezioni grazie alla collaborazione del personale della scuola – sottolinea l’assessore alla cura urbana Cristina Balbi -. Siamo anche riusciti a rendere più gradevole la scuola dipingendo le varie zone con colori pastello: ora l’aspetto è decisamente migliore. E così vogliamo proseguire con le altre scuole su cui interverremo: effettuare i lavori principali, finalizzati in particolare all’efficientamento energetico e a garantire la sicurezza, senza dimenticare di dare una veste nuova agli edifici”.

Alla scuola primaria Pertile verranno rifatti gli infissi a cura di Valore Città tra fine luglio e agosto. La spesa sarà di 66.600 euro, con il cofinanziamento, per il 70%, del Ministero dell’Istruzione nell’ambito del progetto “Scuole sicure” che consentirà di finanziare allo stesso modo anche i nuovi controsoffitti della scuola primaria Fraccon. In questo caso la spesa sarà di 66.800 euro e Aim Amcps lavorerà tra agosto e metà settembre. Alla Fraccon le risorse disponibili consentiranno di sistemare un servizio igienico mentre per altri due blocchi bagni saranno previsti 5000 euro per la sostituzione delle porte.

Il Ministero dell’Istruzione ha stanziato invece 95 mila euro su un totale di 146 mila euro, anche in questo caso nell’ambito del progetto Scuola sicure, per la sostituzione di pavimenti in vinil – amianto alla scuola primaria Riello. La ditta Trevisi si sta già occupando della rimozione della pavimentazione e concluderà i lavori entro la fine di agosto.

Il completo rifacimento dei servizi igienici (opere edili e impianti) e la realizzazione di un servizio per disabili è previsto alla scuola primaria Lioy a cura della ditta Sciabica di Caldogno tra fine luglio e il 10 settembre per un totale di 40 mila euro di spesa finanziati con mutuo.

200 mila euro, finanziati con mutuo sono necessari alla scuola primaria Giovanni XXIII per la sostituzione degli infissi esterni in fase di ultimazione.
La ditta Ferrari di Verona è al lavoro in cantiere da giugno e sta concludendo alcune finiture. Inoltre con le economie di gara è stato possibile realizzare un tunnel vetrato di collegamento di circa 8 metri, atteso da molti anni, che consente il passaggio tra le due porzioni superiori del fabbricato scolastico.
L’edificio scolastico, realizzato nel 1963 e successivamente ampliato nel 1971 presentava al piano superiore due porzioni di fabbricato non collegate fra loro e pertanto il passaggio tra un blocco e l’altro avveniva solamente con un lungo percorso tramite il piano terra. Con questa opera, invece, è stato realizzato un collegamento diretto tra le due parti al piano superiore.
Tra agosto e settembre (il progetto esecutivo è in corso di approvazione e le lavorazioni non interferiranno con le lezioni) verranno inoltre risanate le strutture esterne in cemento armato per un importo di 85.000 euro.

Alla scuola secondaria di primo grado Trissino la ditta Ieisi sostituirà, tra agosto e la prima decade di settembre, tutti gli apparecchi luminosi con luci a led a basso consumo per un importo di circa 125.000 euro finanziato con mutuo.

Anche alla scuola secondaria di primo grado Bortolan verranno sostituite le luci con nuove lampade a led a cura della ditta Carollo, tra la seconda metà di agosto e fine settembre, per un importo di 150.000 euro finanziato con mutuo.

Alla palestra della scuola secondaria di primo grado Ambrosoli la ditta Edilvilla sostituirà controsoffitto e luci oltre che gli aerotermi tra metà luglio e metà settembre per una spesa di 90.000 euro finanziato con mutuo.

Sono quasi conclusi i lavori alla palestra della scuola secondaria di primo grado Santa Maria Nova: il pavimento in legno verrà eseguito dalla ditta Former dalla seconda metà di agosto e ultimato in 20 giorni. La palestra è stata realizzata con 660.000 euro finanziati con la vendita del complesso di San Rocco.

I due spogliatoi per ragazzi e i due per gli insegnanti, con relativi servizi, saranno costruiti entro fine settembre da EdileAbbadesse che ristrutturerà completamente il fabbricato esistente. Verranno spesi 335.000 euro finanziati in parte con mutuo e parte fondi vendita S. Rocco.

L’ultima settimana di luglio prenderanno il via i lavori per adattare lo stabile nel complesso dell’Ulss 6 in corso San Felice dove sarà trasferito l’asilo nido di San Rocco. Il trasloco è previsto durante le prossime vacanze di Natale. L’importo dei lavori ammonta a 900.000 euro.

Sono in fase di affidamento tramite gara i lavori alla scuola Ghirotti a Laghetto, in via Lago di Levico, prima succursale dell’istituto superiore Montagna, le cui sezioni ritorneranno in parte in sede e in parte troveranno posto all’istituto Canova, e che accoglierà alcune sezioni della secondaria di primo grado Trissino e le elementari di via Lago di Pusiano dal prossimo anno scolastico.
I lavori inizieranno presumibilmente in agosto e dureranno circa 2 mesi.

Nei mesi di agosto e settembre verranno sostituite le caldaie alle scuole Pertile e Salerno (150.000 euro), allescuole Ambrosoli, Zecchetto, Pertini e alla scuola dell’infanzia San Pio X ( 85.000 euro), infine alla scuola Prati (15.000 euro).

Nella scuola dell’infanzia e all’asilo nido Villaggio del Sole verrà ripristinata la funzionalità dell’impianto di sollevamento delle acque di fognatura (12.000 euro a cura di Aim Amcps) così come alla scuola Collodi (12.000 euro).

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, durante l’estate procedono i lavori di sistemazione degli edifici scolastici Vicenza, durante l’estate procedono i lavori di sistemazione degli edifici scolastici ultima modifica: 2015-07-22T00:09:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento