Lucca, Mercato del Carmine l’amministrazione presenta il Master Plan

Gli assessori Pierotti, Mammini, Lemucchi e Sichi hanno presentato alle commissioni consiliari Lavori Pubblici e Sviluppo Economico il Master Plan per la riqualificazione complessiva del Mercato del Carmine.  “L’obiettivo generale – spiega l’assessore all’Edilizia Pubblica Francesca Pierotti – è quello di rilanciare la parte della città dove insiste la struttura non solo sotto l’aspetto del training commerciale contemporaneo, ma anche nel complesso di attività, ruoli, funzioni e identità che il Mercato stesso riveste. Il legame della cittadinanza con questo luogo spinge l’amministrazione a preservarne i caratteri, cercando al contempo di favorire lo sviluppo di diverse attività, nella convinzione che solo attraverso l’uso corretto e compatibile delle strutture sia possibile promuovere una conservazione duratura e sostenibile”.

La tutela del complesso edilizio del Mercato del Carmine rappresenta una priorità nel progetto di riqualificazione complessivo e dovrà conservare gli elementi storici ed artistici anche mediante operazioni di restauro di paramenti, pavimentazioni e affreschi. Il progetto esecutivo pertanto verrà redatto in accordo con la Soprintendenza di Lucca e Massa Carrara. Inoltre il restauro dovrà garantire il superamento delle barriere architettoniche così da permettere la totale accessibilità anche al primo piano.

Tra le funzioni principali che l’intervento dovrà assicurare vi sono il commercio di generi alimentari (esercizi di vicinato) per la promozione e vendita dei prodotti tipici, di alta qualità; il commercio di generi non alimentari ance mediante l’inserimento di una media distribuzione; artigianato di servizio e piccolo artigianato di produzione compatibile con l’area e con la funzione preminente oltreché attività di merchandising turistico di qualità; servizi turistico-ricettivi e di accoglienza e area mercatale per la promozione e vendita di prodotti di filiera corta del territorio lucchese e regionale.

INTERVENTI PREVISTI

La Piazza Coperta (Ex Convento del Carmine) – In particolare la struttura dell’ex Convento del Carmine è fortemente caratterizzata dalla presenza della grande piazza coperta, particolarmente adatta ad ospitare delle ‘edicole’ in cui svolgere attività commerciali la cui gestione dovrà essere di qualità ispirata alla tradizione locale, alla valorizzazione dei prodotti tipici ed in parte alla valorizzazione delle culture gastronomiche toscane. Sulla piazza si affacciano i portici, alcuni dei quali attualmente chiusi da infissi in ferro, e per i quali è prevista la riproposizione di una immagine unitaria tanto al piano terra che al piano primo, attualmente interessato dai lavori di copertura, e che dovrà essere collegato al piano terra attraverso l’inserimento di un nuovo elemento verticale che potrà essere realizzato internamente o, preferibilmente, esternamente attraverso la costruzione di un nuovo volume in aderenza posto sul retro.

Ex Chiesa del Carmine – La ex Chiesa del Carmine costituisce un volume unico particolarmente caratterizzato dal punto di vista storico-architettonico. Questa struttura da tempo non viene utilizzata e attualmente versa in uno stato di avanzato degrado. L’intervento sarà principalmente costituito dal ripristino degli elementi artistici (affreschi pitture ecc.) preesistenti e dall’eliminazione delle superfetazioni accumulatesi negli anni. L’eventuale inserimento di una struttura leggera di soppalco porterà la superficie utile sopra i 1000 mq, particolarmente adatta ad ospitare un’attività commerciale di media distribuzione (presumibilmente di generi non alimentari) e che che sia in grado di svolgere una ulteriore funzione di attrazione nei confronti del pubblico.

Inoltre nelle aree disponibili nel piano interrato, oltre ai sevizi complementari al commercio (quali ad es. magazzini) è possibile inserire, in una porzione dell’area, le centrali tecnologiche necessarie al fabbisogno energetico delle attività presenti in tutta l’area coinvolta dall’intervento;

Le Botteghe – Le botteghe su via Mordini, su Piazza del Carmine e su via S.Gregorio, da destinare ad esercizi di vicinato e artigianato di servizio e piccolo artigianato di produzione, dovranno essere ristrutturate e rese disponibili con un significativo miglioramento degli impianti e degli arredi.

L’area Mercatale – Nella parte Est del complesso edilizio, uno spazio importante sarà a destinazione mercatale per riproporre, in forma attuale, la struttura del mercato a banchi per l’esposizione e la valorizzazione dei prodotti tipici del territorio e la vendita di prodotti di filiera corta del territorio lucchese.

Il primo piano –  La disposizione degli spazi al primo piano suggerisce la possibilità di riutilizzo come struttura ricettiva particolarmente caratterizzata in funzione degli spazi e del contesto in cui si viene ad inserire. Queste funzioni potranno essere integrate con eventi temporanei di promozione turistica e attività culturali e del tempo libero opportunamente coordinate nel calendario dell’offerta di manifestazioni e nel programma di servizi  della città oltrechè con attività artigianali di servizio e piccolo artigianato di pregio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Lucca, Mercato del Carmine l’amministrazione presenta il Master Plan Lucca, Mercato del Carmine l’amministrazione presenta il Master Plan ultima modifica: 2015-07-13T01:23:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento