Fior di città – Pisa in Fiore

Premiate dal vice sindaco Paolo Ghezzi le vincitrici del concorso “La vetrina più bella”, organizzato in occasione di Fior di Città-Pisa in fiore. Prima classificata Blue Mama s.n.c (Via Oberdan, 46/48), seconda classificata Mood Donna (Di Banchi, 9 ), terza classificata Lucia B. (Corso Italia, 152).

Ai vincitori, scelti da una giuria di esperti indicati dall’Associazione Pensiamo in Verde, sono state consegnate delle piante. Il vice sindaco ha ricordato l’impegno dell’amministrazione comunale, che per il sesto anno consecutivo ha organizzato la scorsa primavera Fior di città – Pisa in fiore, trasformando la città per alcuni giorni in un grande giardino fiorito, con esposizione di fiori, lezioni gratuite su come far nascere un orto sul proprio terrazzo, le visite all’orto botanico, i laboratori per i più piccoli e qualche consiglio per un pollice verde sempre migliore per i più grandi, conferenze sul verde, gite in battello.

La partecipazione al concorso è stata gratuita e aperta a tutti gli esercizi commerciali che hanno un ingresso o una vetrina sulle seguenti strade o piazze del centro storico cittadino: Borgo Largo, Borgo Stretto, Piazza Garibaldi, Piazza XX Settembre, Via di Banchi, Corso Italia. Le vetrine sono state allestite con fiori, piante, immagini fotografiche o altri elementi che richiamino alla natura e alla cura del verde, anche in contesti urbani.

“Il concorso La vetrina più bella è un modo per coinvolgere i cittadini, in particolare i commercianti, in un iniziativa che vuole promuovere la città e il suo centro storico.Quest’anno – ha dichiarato Ghezzi- hanno partecipato 24 esercizi commerciali ( 13 in Via Oberdan, 3 in Borgo Stretto, 1 in Borgo, 6 in Corso Italia, 1 via di Banchi). Ci auguriamo che la partecipazione aumenti, che si comprenda l’importanza di fare sistema”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Fior di città – Pisa in Fiore Fior di città – Pisa in Fiore ultima modifica: 2015-07-13T01:23:22+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento