Pisa, lavori alle Ex-Stallette 15 offerte per far ripartire il cantiere

Si è svolta la prima seduta di gara per assegnare i lavori di riqualificazione delle ex-Stallette. Il progetto prevede la ristrutturazione e la creazione di spazi per incubatori di impresa a stretto contatto con la Cittadella Galileiana.

I lavori erano stati inizialmente affidati all’impresa edile Rota, una dell’aziende storiche del territorio pisano, che poi è stata colpita dalla crisi. Quindi la nuova gara che si è chiusa il 6 luglio con 15 offerte pervenute. Subito iniziata la valutazione dei criteri amministrativi che riguardano l’ammissibilità delle offerte, seguiranno le valutazioni tecniche ed economiche per poi poter arrivare all’aggiudicazione.

I lavori saranno assegnato secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, che significa che a fianco del criterio economico si valutano anche criteri di qualità e di rapidità. In questo caso saranno assegnati: 40 punti per l’offerta economica (maggior ribasso, base d’asta 2.007.803 euro), 30 punti per il minor tempo di esecuzione, 10 punti per la struttura direttiva del cantiere, 10 punti per le garanzie in merito alle forniture principali, 10 punti per le attività di controllo e reporting da parte dell’impresa nel corso dei lavori.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, lavori alle Ex-Stallette 15 offerte per far ripartire il cantiere Pisa, lavori alle Ex-Stallette 15 offerte per far ripartire il cantiere ultima modifica: 2015-07-11T00:04:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento