Pisa città traino per il turismo in Toscana

Migliorare e rendere più capillare l’accoglienza a visitatori e turisti che scelgono Pisa come meta dei loro viaggi. Da qualche settimana, sono pienamente operativi in città dieci nuovissimi Easy Information Point (EIP), agili punti di informazione dove i turisti possono avere un primo orientamento su bellezze più o meno conosciute e opportunità che offre la città della Torre. L’idea nasce da “Vivere Pisa”, la rete di imprese del Turismo aderente a ConfcommercioPisa; il progetto, che ha ottenuto un contributo del Comune di Pisa, è stato presentato questa mattina, nella sede di Confcommercio, alla presenza – tra gli altri – di Silvia Piccini (Presidente ConfGuide ConfcommercioPisa), Fabio Armani (Bottega del Parco), Fabrizio Fontani (Presidente ConfLitorale), Valeria Di Bartolomeo (Terziario Donna), Marco Signorini (Campeggi), Federico Pieragnoli (Direttore Confcommercio Pisa).

“Ciascuno dei dieci Punti Informativi, attività commerciali, strutture ricettive pisane e del litorale, si affiancheranno senza sovrapposizione a quelli già presenti – ha spiegato Maurizio Nardi, presidente di Vivere Pisa – Sono stati realizzati per fornire un servizio di prima accoglienza dall’impronta amichevole, mentre il personale formato offrirà ai turisti una cartina della città fornendo loro alcune indicazioni essenziali, in italiano e in inglese”.

Cinque sono gli EIP in centro storico: Bar Kinzica (Piazza Vittorio Emanuele II), Bottega del Parco(Piazza Vittorio Emanuele II), La Boutique del Caffè (Corso Italia 67), Ristorante La Pergoletta (Via delle Belle Torri 36), Bottega del Parco (via Santa Maria); quattro sul litorale pisano: Hotel Continental (Largo Belvedere 26 Tirrenia), Residence Villaggio Solidago (Viale del tirreno 86, loc. Calambrone), Cantiere Il Naviglio (Viale G. D’annunzio, 168 Marina di Pisa), Hotel Incanto di Boccadarno (via Barbolani 2.B Marina di Pisa); uno all’interno della tenuta di San Rossore: Bottega del Parco (Loc. Cascine Vecchie, 11).

I punti informativi integrano un servizio di accoglienza che conta già i 9 totem multimediali distribuiti in città e il nuovo infopoint al Duomo; anche grazie a investimenti come questi si può dire, Pisa vanta una crescita nella sua naturale vocazione turistica, come dimostrano i dati più recenti. Leggi anche – Boom del turismo pisano, +30% dal 2000 ad oggi

Per l’occasione sono state stampate già 25 mila mappe tascabili e un piccolo ma significativoprogramma degli eventi dell’estate pisana. Inoltre, grazie ad una intelligente operazione di marketing spiega ancora Nardi “ciascuna cartina offrirà al visitatore l’opportunità di un buono sconto di 50 euroda spendere a Pisa, a condizione che prenoti un soggiorno minimo di tre notti da utilizzare in bassa stagione, nei periodi 1 ottobre 2015, 30 marzo 2016”.

Da pochi giorni, Vivere Pisa è diventato anche un canale youtube, dove chiunque può consultare una rassegna di video realizzati appositamente per mostrare alcune delle eccellenze del territorio pisano, dal litorale a San Rossore, da Volterra a San Miniato. Ha parlato di progetto ambizioso Francesco Voltini – vicepresidente di ViverePisa – sottolinenado in particolare «come questi video serviranno da supporto per un progetto di e-learning rivolto ai tour operator e alle agenzie straniere, particolarmente interessati alla destinazione Pisa. Solo i più motivati tra loro, che dimostreranno di aver acquisito un minimo di conoscenze, riceveranno il certificato di “Operatori di Destinazione” e saranno personalmente invitati a conoscere la nostra città”.

Plaude all’iniziativa il vicesindaco Paolo Ghezzi: “Come dimostrano e confermano gli ultimi dati, Pisa è una città traino per il turismo in Toscana. Ben vengano progetti come questo, che si è avvalso del contributo dell’amministrazione comunale, possibile grazie al bando Pisa Città Turistica, dove sono stanziate risorse certe per un periodo altrettanto certo di due anni”. Ghezzi ha anche affrontato il tema dell’abusivismo, rivolgendosi agli imprenditori di ConfcommercioPisa, confermando loro l’impegno che “qualora fosse necessario, sono pronto a chiedere al Prefetto un ulteriore intervento in questa direzione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa città traino per il turismo in Toscana Pisa città traino per il turismo in Toscana ultima modifica: 2015-07-11T00:04:12+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento