Itinerari del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano a Expo

Si è tenuta presso la sala A del Consiglio Regionale a Potenza, la conferenza stampa di presentazione degli itinerari del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano a EXPO 2015.

A illustrare il programma dei diversi eventi sono stati il Presidente del Parco Domenico Totaro, il direttore APT Basilicata Gianpiero Perri e il presidente del GAL Marmo-Melandro Michele Miglionico.

Sono tre, ha spiegato Totaro, i canali principali attraverso i quali il Parco si racconterà al mondo e ai suoi stessi territori.

Si parte con la rassegna di eventi da realizzare nell’ambito dell’iniziativa Expo&Territori che, da luglio a ottobre vedrà alcuni comuni del Parco teatro di manifestazioni volte alla valorizzazione dei prodotti tipi, del paesaggio e delle emergenze culturali. “Le radici del gusto nel Parco Nazionale dell’Appennino Lucano: biodiversità, cultura e tradizioni”, è il tema di fondo delle diverse manifestazioni. “Lo scopo di questo progetto –ha detto il presidente Totaro- è quello di spiegare la qualità dei prodotti tipici, mettendo in luce le loro potenzialità e criticità. Un’occasione per approfondire il valore culturale e identitario di prodotti di qualità come il Fagiolo IGP di Sarconi – recentemente premiato dall’Accademia Medusa di Roma -, il Canestrato IGP di Moliterno o il vino DOC Terre dell’Alta Val d’Agri o il biologico Prosciutto di Marsicovetere.”

Altro momento importante per la presenza a EXPO 2015 è la settimana che va dal 25 settembre al 1 ottobre, che vedrà il Parco dell’Appennino Lucano protagonista nella vetrina del Biodiverity Park, area appositamente concepita all’interno del padiglione del Ministero dell’Ambiente la cui gestione è tesa alla promozione e valorizzazione del territorio e delle sue eccellenze naturali.

Importante, poi, è la rassegna delle iniziative Fuori Expo, che si svolgeranno nel Mondadori Multicenter a Milano. “Si tratta di un progetto che nasce dalla sinergia tra il Parco, la Regione e i GAL –ha spiegato Totaro- che rappresenta un’esperienza unica quanto fruttuosa di collaborazione fra istituzioni, enti e territori. In questo spazio puntiamo sui prodotti tipici da tutelare, sui miti antichi della nostra terra, come quello dell’uomo-albero, e sulla tradizione legata alla pratica della transumanza, ancora tutta da scoprire per il grande pubblico”.

“La filosofia che accompagna questi interventi, in particolare il ricco e articolato calendario del Fuori-Expo –ha spiegato il direttore APT Perri- è quella di andare nei luoghi frequentati dai milanesi e restarci il più possibile, proponendo una Basilicata riconoscibile in messaggi specifici e ben costruiti. Questo perché è importante qualificarci e raccontarci all’esterno con un’identità che abbia un forte impatto comunicativo, per sfruttare il momento magico che la nostra regione sta vivendo in questo periodo determinato dalla fattore Matera Capitale della Cultura 2019 e dalla produzione filmica ambientata nei nostri luoghi”.

Michele Miglionico, presidente del GAL Marmo-Melandro, ha infine sottolineato “il valore e l’importanza della sinergia fra territori e istituzioni, grazie anche al ruolo dei Gruppi d’Azione Locale, che sono l’interfaccia tra il pubblico e il privato”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Itinerari del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano a Expo Itinerari del Parco Nazionale dell’Appennino Lucano a Expo ultima modifica: 2015-06-30T01:32:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento