Vicenza, alle scuole dell’infanzia statali internet gratuito grazie a Unica Telecomunicazioni

Le 14 scuole dell’infanzia statali continueranno ad usufruire della connessione internet gratuita grazie ad un accordo tra il Comune di Vicenza e l’azienda vicentina Unica Tlc, attiva nel settore delle telecomunicazioni per aziende, che per il secondo anno rinnova il servizio di fornitura gratuita di linee dati Adsl, con router in comodato d’uso.

Il progetto, che prevedeva l’installazione di router Adsl e l’attivazione di linee a 7 Mbit con l’utilizzo gratuito della rete per un anno, è stato avviato ad inizio 2014 e completato nel maggio successivo grazie ad una cordata formata da Confindustria Vicenza, SAIV ed Unica Telecomunicazioni con il supporto degli assessorati alla formazione e alla semplificazione e innovazione del Comune di Vicenza.

Unica Telecomunicazioni ha deciso di fornire un ulteriore anno di connessione, con router e servizi correlati senza alcun costo per le scuole, investendo così risorse marketing per un fine sociale.

L’iniziativa è stata presentata dall’assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti e per Unica Tlc da Cristina Sinigaglia, responsabile marketing, e da Fabio Bruno, procuratore dell’azienda.

“Gli accordi con i privati sono sempre più importanti perché, in questo caso, ci permettono di fare un ulteriore passo per portare internet in tutte le scuole della città – ha dichiarato l’assessore alla semplificazione e innovazione Filippo Zanetti -. Unica Tlc, infatti, ci offre per un altro anno connettività gratuita in 14 scuole dell’infanzia statale, le stesse dove nel 2014 era stata installata la tecnologia utile e dove erano state attivate le linee per avere accesso alla rete. L’obiettivo è di riuscire ad educare sempre di più i ragazzi ad un uso consapevole delle nuove tecnologie, a saper scegliere i contenuti buoni da quelli cattivi”.

“A volte le cose funzionano. A volte basta che ci siano persone motivate e decise perché in Italia si possano superare gli ostacoli burocratici, tecnici ed organizzativi arrivando a traguardi di questo tipo – ha spiegato Cristina Sinigaglia, responsabile marketing di Unica Tlc-. In Unica Tlc crediamo che il legame con il territorio faccia parte del nostro DNA: anche se come operatore ci rivolgiamo solo al mercato aziendale, investire in progetti volti a proiettare il Veneto verso un futuro digitale a 360 gradi ci sembra un modo etico e coerente per investire una cospicua parte dei fondi marketing. Farlo investendo nei bambini è a maggior ragione rispondente alla nostra visione, in cui il modo di comunicare e lavorare viene migliorato dalle telecomunicazioni e da tutta una serie di servizi correlati che aiutano gli utenti a interagire meglio e con più facilità ”.

Secondo l’azienda vicentina, che si rivolge come target solo al tessuto imprenditoriale veneto, investire nei bambini e nella loro familiarità con il mondo digitale, è un modo coerente ed etico per suggellare la propria natura territoriale.

Le informazioni raccolte in rete continueranno ad essere un valido supporto per le insegnanti per arricchire le attività didattiche in aula.

Il tutto rientra pienamente della visione di Unica Tlc: proiettare il territorio veneto verso un futuro digitale in cui il modo di lavorare e comunicare delle persone è semplificato e migliorato.
Le scuole dell’infanzia statali che usufruiranno gratuitamente di questa tecnologia sono 14 per un totale di 1176 bambini e 135 insegnanti: Burci, Montessori, Cariolato Piccoli, Settecà, Agazzi, S. Pio X, Malfermoni, Stalli, Lattes, S. Francesco, Marco Polo, K. T. Lampertico, Collodi e Peep Laghetto.

Lascia un commento