Potenza, giochi spezzati. I bambini slavi nei campi di concentramento italiani

Martedì 23 giugno alle 17.30 nella Sala Conferenze della Biblioteca Nazionale di Potenza sarà presentato il libro di Michele Strazza: “Giochi spezzati. I bambini slavi nei campi di concentramento italiani”.

L’evento organizzato dalla Biblioteca Nazionale di Potenza in collaborazione con l’Associazione Le ali di Frida, prevede gli interventi di Franca Coppola Presidentessa dell’Associazione; del Garante per l’infanzia e l’adolescenza di Basilicata, Vincenzo Giuliano; del Presidente dell’ Associazione movimento per l’infanzia, Dolores Nicastro e di Anna Maria Savoia dell’Associazione Vento di Terra. Le letture sono curate da Isabella Urbano. Sarà presente l’autore.

Il lucano Michele Strazza, è uno studioso di storia contemporanea, i suoi lavori sono stati oggetto di numerosi riconoscimenti. Esperto in International law and Human Rights, è membro dell’ Associazione Italiana Giuristi Europei e referente per l’Italia della Federation Internationale de Droit Européen. In questo saggio riporta in luce i crimini di guerra italiani ponendo l’accento sulla reclusione di donne e bambini nei campi di concentramento a seguito dell’occupazione della Slovenia. Il saggio, invita il lettore a soffermarsi sulla tragicità di eventi poco conosciuti.

Lascia un commento