Roma, in corso i lavori per il collegamento viario Fidene – Villa Spada

L’intervento prevede il collegamento della borgata Fidene con la borgata di Villa Spada superando i binari ferroviari nonché la riorganizzazione del sistema viario tra Fidene e l’innesto con la via Salaria, minimizzando l’impatto del traffico nell’attraversamento della viabilità di quartiere. L’opera, infatti, rientra nel programma degli interventi per l’Emergenza Traffico a Roma ed è finanziata con fondi regionali di cui al P.R.U. “Fidene Valmelaina” (4.131.655,19 euro).

Collegamento viario Fidene-Villa Spada

Le aree su cui insiste il progetto si trovano tra l’abitato di Fidene – costruito su una parete di roccia vincolata a ridosso della ferrovia FR1 – e la borgata Villa Spada, chiusa tra le due linee ferroviarie FR1 e F.S. e prossima alla via Salaria. Attualmente i due centri abitati sono collegati da un ponte a senso unico alternato che scavalca la linea ferroviaria FR1, con grande disagi per la circolazione. Questo ponte, a seguito dei lavori, diventerà un passaggio ciclabile-pedonale.

L’intervento permetterà di migliorare il collegamento tra l’abitato di Fidene e l’abitato di Villa Spada, la cui viabilità locale attualmente rende periferica e decentrata la stazione ferroviaria.

L’iter dei lavori: la gara per l’appalto integrato è stata indetta il 10/01/2011 è (con scadenza il 21.02.2011); l’appalto è stato aggiudicato provvisoriamente all’Impresa “Costruzioni Pasqualucci” in data 15 luglio 2011; i lavori sono stati consegnati all’Impresa in data 30.05.2015 ed è contestualmente iniziata l’attività di progettazione esecutiva; il progetto esecutivo è stato approvato con D.D. n. 308 del 20.03.2014; ad oggi sono state varate le travi degli impalcati dei due viadotti; il termine lavori è previsto per il 15 ottobre 2015.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, in corso i lavori per il collegamento viario Fidene – Villa Spada Roma, in corso i lavori per il collegamento viario Fidene – Villa Spada ultima modifica: 2015-06-20T01:46:40+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento