Festa europea della musica, domenica 21 giugno a Vicenza

Domenica 21 giugno torna la Festa europea della musica, e anche quest’anno, Vicenza celebrerà la notte del solstizio d’estate con un ricco programma di concerti, fra musica classica, sinfonica, jazz ed elettronica, frutto della collaborazione fra Comune di Vicenza, Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, Museo Diocesano, Conservatorio “A. Pedrollo” e Teatro Comunale Città di Vicenza.
L’idea della manifestazione, lanciata per la prima volta in Francia nel 1982 e diventata un autentico fenomeno internazionale, è quella di celebrare l’inizio dell’estate attraverso la musica, con esibizioni diffuse, da vivere in luoghi e spazi differenti, non solo quelli classici.
Il programma 2015 sarà aperto da tre proposte del Conservatorio “A. Pedrollo”: alle 16 nella chiesetta di San Domenico si terrà il concerto dei vincitori dell’ottava edizione del “Premio allievi delle scuole pubbliche e private convenzionate con il Conservatorio di musica di Vicenza”; alle 17 la Wind Band, grande formazione di giovani che si muove tra il classico e il leggero, si esibirà, guidata da Cesare Montagna, al Giardino Salvi, proponendo musiche di Rota, Morricone, Niels, Holst, Williams, Stravinsky, Tchaikowsky, Bock. Alle 18 nella sala prove del Pedrollo sarà la volta della musica elettronica suonata dagli studenti del professor Lorenzo Pagliei. Parallelamente, durante tutto il giorno, sarà possibile visitare la mostra fotografica curata dall’associazione “Ex Allievi Don Orione”, con immagini del convento di San Domenico.
Sempre alle 18 l’oratorio di San Nicola aprirà le porte a “I got music”, festoso tributo dell’Officina dei Talenti alla canzone italiana e internazionale, con Gianfranco Cerreto, Ivana Zinzone e Cesare Petrelli (biglietto unico 10 euro, giovani under 21 ingresso gratuito – info sul sito: www.officinadeitalentivicenza.it).
Il Teatro Olimpico sarà protagonista alle 20 sotto la bandiera del “Galà d’estate” di un concerto per sostenere le future attività artistiche della OTO, l’orchestra della città, guidata da Alexander Lonquich, nella duplice veste di direttore e solista. In programma musiche di Haydn, Stravinskij e Mozart, a seguire un buffet “sotto le stelle” nel giardino dell’Olimpico, realizzato in collaborazione con alcune aziende agricole del territorio (info:www.orchestraolimpicovicenza.it – segreteria@orchestraolimpico.it – tel. 0444326598; biglietti: ‘affezionato’ 25 euro (solo concerto), ‘appassionato’ 50 euro (concerto + buffet), ‘sostenitore’ 100 euro (concerto+buffet+2 biglietti omaggio per il concerto inaugurale della stagione 2015/16), ‘adotta un orchestrale’ 3.000 euro (concerto+buffet+adesione alla campagna di sostegno della OTO).
Alle 20.30 il Museo Diocesano ospita nella cornice della preziosa Loggetta Zeno il quintetto “La Fraglia dei Musici” con musiche di Vivaldi e Mascagni.
Il contatto con la musica di band emergenti della scena musicale vicentina sarà assicurato dal “Vicenza Jam 2015”, l’open jam session che dalle 21 alle 24 animerà la terrazza jazz club del Teatro Comunale di Vicenza.
Trasferendosi invece alle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, a chiudere la kermesse sarà l’Orchestra Giovanile Vicentina, formazione di settanta talentuosi ragazzi tra gli 11 e i 17 anni, che si esibirà nel cortile della sede museale di Intesa Sanpaolo a Vicenza. La giovane orchestra eseguirà musiche di Mozart, Grieg, Vivaldi e Gershwin, sotto la guida dei direttori Mariano Doria e Michele Sguotti. A conclusione del concerto verrà riservato un momento di ricordo alle vittime della Grande Guerra, con l’esecuzione dello Stabat Mater Dolorosa di Pergolesi.

Tutti gli appuntamenti sono a ingresso gratuito, salvo diversamente specificato.

Lascia un commento