Venezia, domenica al Parco Albanese l’ottava edizione di 4nci

Una giornata dedicata allo sport, ma anche un’occasione per vivere valori importanti non solo in campo ma anche nella vita di tutti i giorni, come la collaborazione, la lealtà, il rispetto delle regole, l’impegno. Con questo spirito nasce l’ottava edizione di “4nci”, la manifestazione nata per ricordare il cestista mestrino Davide Ancilotto, scomparso prematuramente nel 1997, in programma domenica 21 giugno al Parco Albanese di Mestre. L’appuntamento è stato presentato a Mestre con una conferenza stampa a cui hanno preso parte, tra gli altri, il presidente eletto della Municipalità di Favaro Veneto, Marco Bellato, il presidente e la vice presidente dell’associazione 4nci, Marco Bianco e Anna Novello, i rappresentanti della Croce Verde di Mestre.

“Anche Davide abitava a Favaro – ha ricordato Bellato – e insieme, da ragazzi, abbiamo giocato tante partire di basket. Ringrazio gli organizzatori per questa iniziativa, un modo bello per ricordare un grande atleta e per unire, in  nome dello sport sano, gli appassionati di basket e tutti coloro che credono nel suo valore educativo”.

Novità di quest’anno – hanno spiegato Novello e Bianco – saranno le maggiori dimensioni dell’area utilizzata, che comprende anche lo spazio di solito destinato alla pallavolo, permettendo così di giocare più partite in contemporanea, e il torneo senior 1 contro 1, in programma dalle ore 9 insieme ai consueti tornei 3 contro 3 per le categorie junior, per i giovani atleti dai 13 ai 15 anni, e senior. Alle ore 16 sarà la volta del “3 point shooter contest”, seguito, alle 16.30 dalle finali dei tornei e, alle 17 dallo “Slum dunk contest”. Gran finale alle 17.30 con l’atteso “All-star game”, cui parteciperanno atleti ed ex-atleti di successo come Massimo Guerra, Andrea Pecile, Alessandro Petronio, Marco Ceron e Michele Ruzzier e molti altri, oltre ad allenatori del calibro di Francesco Vitucci e Paolo Moretti. Durante l’intervallo dell’ “All star game” ci sarà anche la consegna dei premi “Fair-play per i genitori” e del “4nci’s got talent” al miglior talento emergente.

Anche in questa edizione inoltre ci sarà spazio per la solidarietà: il ricavato delle iscrizioni e di parte di quanto raccolto al punto di ristoro gestito dalla cooperativa sociale ControVento sarà infatti devoluto alla Croce Verde di Mestre per la realizzazione del progetto “Un pulmino per la vita”, finalizzato all’acquisto di un un furgone per il trasporto di pazienti dializzati.

Lascia un commento