Parma, la senatrice Mussini dona 35 mila euro al laboratorio On/Off

Non bastano dichiarazioni d’intenti, l’imprenditorialità giovanile, la ricerca e l’innovazione vanno sostenute con atti concreti. Così Maria Mussini, senatrice nel gruppo misto, ha commentato la donazione a favore del Laboratorio FabLab (Officine On/Off) di 35 mila euro, frutto dell’accantonamento del suo stipendio di senatrice. “Ho voluto tenere fede a quanto avevo promesso all’inizio del mandato – ha puntualizzato la senatrice – sia pure se non faccio più parte del Gruppo M5s”.

La comunicazione della donazione è arrivata a conclusione dell’iniziativa “Accendiamo la Città | 7 giorni di On/Off in centro a Parma”, negli spazi ex IAT in via Melloni a Parma.

Nell’occaisone, Officine On/Off, servizio promosso dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Parma, ideato e gestito da Coop. Gruppo Scuola in collaborazione con A.P.S. ON/OFF, ha restituito alla città l’esito della prima fase di raccolta fondi a sostegno del FabLab Parma, lanciata il 13 dicembre scorso durante i festeggiamenti del primo anno di attività, con lo scopo di acquisire macchinari e beni strumentali per l’allestimento del laboratorio di fabbricazione digitale (stampanti 3D, laser cutter, frese CNC, scanner 3D, forno, componentistica elettronica, beni e materiali vari).

“Il FabLab, la cui inaugurazione è prevista a ottobre 2015 – ha spiegato il coordinatore del progetto Pietro Dioni – offrirà opportunità a sostegno dell’auto-imprenditorialità e dell’occupabilità giovanile mettendo a disposizione spazi e strumentazioni per la creazione di prototipi e prodotti e promuovendo la cultura digitale”.

All’appello lanciato da Officine ON/OFF a dicembre 2014, hanno risposto in diversi tra persone, istituzioni e imprese.

“Il Comune – ha spiegato l’assessore alle politiche giovanili Giovanni Marani – sostiene questo progetto come opportunità futura di lavoro per i giovani, potenziali imprenditori di se stessi. La sperimentazione messa in atto, in questo senso, da Officine ON/OFF va in questa direzione. L’Amministrazione si è impegnata per portare avanti questo tipo di discorso, mettendo a disposizione sedi e risorse per poterlo attuare, senza dettare regole e obblighi, lasciando ai giovani la possibilità di decidere come costruire il loro futuro e come dare un contributo di alto valore sociale.- Questa strategia si è rivelata vincente e oggi ON/OFF è un esperimento riuscito al quale guardano da diverse parti d’Italia”.

Il progetto, fin dalle origini, ha trovato il convinto sostegno di Fondazione Cariparma: “Attraverso il sostegno al progetto MAKE THE FUTURE – ha spiegato il consigliere Dante Corradi – la Fondazione Cariparma ha rinnovato il proprio sostegno a Officine ON/OFF, un progetto dedicato alle giovani generazioni che, via via cresciuto per rilevanza e varietà dell’offerta, è oggi un singolare crocevia di opportunità, progettualità e scambio di esperienze umane e professionali”.

Con la donazione di oggi, la senatrice di Reggio Emilia Maria Mussini, sosterrà il progetto “FabLab Parma #Share ON/OFF” per l’acquisizione di macchinari al taglio laser e l’esportazione del modello ON/OFF fuori dal territorio locale. “Ho scelto il FabLab di Parma – ha puntualizzato ancora Maria Mussini – perché è un modello collaborativo e innovativo a sostegno dell’occupabilità e dell’auto-imprenditorialità che in pochi di mesi di attività ha dimostrato di rispondere ai bisogni del territorio e generare impatto sociale, economico e culturale e che è parso coerente alla mia visione politica”.

Un apprezzamento particolare per il prezioso lavoro che i ragazzi di ON/OFF fanno a servizio del sostegno scolastico e arrivato da Nicoletta Paci, vicesindaco con delega ai servizi educativi.

“Ci proponiamo come una comunità che condivide un progetto per costruire qualcosa insieme – ha concluso Alessandro Catellani, fondatore di ON/OFF – i nostri obiettivi sono creare occupazione, rispondere ai bisogni di chi vive in situazioni di fragilità e dare una mano la mondo della scuola, soprattutto per evitare il rischio degli abbandoni”.

Molto soddisfatto del risultato l’assessore Giovanni Marani: “In un mondo in cui si è andato perdendo lo spirito di collaborazione che segnava le giornate dei nostri nonni – ha rilevato l’assessore- è bello vedere giovani che rilanciano progettualità, che insieme mettono a frutto talenti e competenze; il co-working è un po’ la riscoperta di valori originari della nostra civiltà e ON/OFF è un luogo laico e libero, senza etichette e formule ideologiche, che produce esperienze progettuali innovative di eccellenza”.

E donazioni come quelle di Fondazione Cariparma e Maria Mussini possono davvero diventare un valore aggiunto per realizzare questo grande sogno.

9 su 10 da parte di 34 recensori Parma, la senatrice Mussini dona 35 mila euro al laboratorio On/Off Parma, la senatrice Mussini dona 35 mila euro al laboratorio On/Off ultima modifica: 2015-06-15T01:45:25+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento