Atella, approvati 15 studi di Microzonazione Sismica

Si è riunita la Commissione Regionale di Microzonazione Sismica che ha approvato, dopo aver superato la verifica della Commissione nazionale istituita presso il Dipartimento nazionale della Protezione Civile, 15 studi di Microzonazione Sismica (MS) di primo livello accompagnati dall’analisi della Condizione Limite per l’Emergenza (CLE). I comuni interessati: Atella, Brienza, Calvello, Castelgrande, Castronuovo di Sant’Andrea, Grumento Nova, Marsiconuovo, Montemurro, Paterno, Pescopagano, Rapone, Ruoti, Sarconi, Savoia di Lucania e Viggiano.

Gli studi saranno trasmessi alle Autorità Comunali perché vengano recepiti negli strumenti urbanistici e nella pianificazione dell’emergenza.

Sono in corso di approvazione gli studi relativi ai comuni di Acerenza, Balvano, Barile, Brindisi di Montagna, Castelluccio Inferiore, Castelluccio Superiore, Castelmezzano, Castelsaraceno, Forenza, Latronico, Moliterno, Oppido Lucano, Palazzo San Gervasio, Pietragalla, Rotonda, San Severino Lucano, Sasso di Castalda, Satriano di Lucania, Teana, Tramutola, Trivigno, Vaglio di Basilicata, Vietri di Potenza, Viggianello.

Questi studi saranno messi a disposizione dei liberi professionisti sul Geoportale della Regione Basilicata dove sono già consultabili, all’indirizzo :http://microzonazione.regione.basilicata.it/Microzonazione/ , gli studi relativi alla prima annualità del programma settennale di prevenzione del rischio sismico, finanziato dal Dipartimento Nazionale e cofinanziato dalla Regione Basilicata ed in particolare quelli dei comuni di: Accettura, Avigliano, Bella, Ferrandina, Genzano di Lucania, Grassano, Grottole, Irsina, Lagonegro, Lauria, Lavello, Marsicovetere, Melfi, Miglionico, Montescaglioso, Muro Lucano, Picerno, Pignola, Pomarico, Potenza, Rionero in Vulture, Salandra, San Mauro Forte, Sant’Arcangelo, Senise, Tito, Tricarico, Venosa.

Sono stati infine approvati i contratti da sottoscrivere con geologi, ingegneri ed architetti per avviare gli studi di microzonazione negli altri 55 Comuni previsti nella terza annualità del programma.

Lascia un commento