Auto storiche, la Modena Cento Ore parte da Roma

Prende il via nella Capitale il 2 giugno la 15ma edizione della Modena Cento Ore Classic, competizione tra auto storiche organizzata dalla Scuderia Tricolore di Reggio Emilia, con il patrocinio di Roma Capitale (Assessorato Grandi Eventi). Dal 2 al 7 giugno 80 vetture si sfidano su strade e autodromi da Roma a Modena attraverso Lazio, Umbria, Toscana ed Emilia Romagna. Nel tour ci sono 13 prove speciali e 4 gare in pista a Vallelunga, Magione, Mugello e Imola. Valore complessivo delle vetture, oltre 100 milioni di euro. 160 i partecipanti da 18 nazioni, il 25% donne.

La Modena Cento Ore è anche una significativa macchina promozionale, con serate per portare i partecipanti, quasi tutti stranieri, a scoprire le meraviglie del paesaggio e della gastronomia del Bel Paese. In primo piano l’attenzione all’ambiente: le emissioni di CO2 delle vetture storiche saranno compensate piantando alberi a Villa Ada in base al protocollo Carbon Zero, “in segno di gratitudine – affermano gli organizzatori – alla Città Eterna per la grande accoglienza riservata all’evento”.

Si comincia dunque martedì 2 giugno alle 11, con l’esposizione delle vetture a Villa Borghese. Poi la prima gara a Vallelunga, in due manches, il 3 giugno dalle 9 in poi. A seguire, la prima tappa del viaggio attraverso il Lazio e poi l’Umbria.

Quello della auto storiche, ha commentato l’assessora ai Grandi Eventi Alessandra Cattoi, è “un settore che a Roma vanta una grande platea di appassionati, pronti ad accogliere con grande entusiasmo le vetture d’epoca che sfileranno per le strada della città”, in una manifestazione “particolarmente prestigiosa, in linea con la vocazione sempre più internazionale della nostra città”.

Per Cattoi “Roma rappresenta lo scenario ideale per grandi appuntamenti internazionali, offrendo la migliore ospitalità a tutti gli operatori che desiderino portare l’eccellenza in un contesto unico e straordinario come il nostro”.

Lascia un commento