Milano, grande partecipazione alla festa per i volontari del canile e del gattile

Milano parco canileTanti milanesi e amanti degli animali hanno partecipato alla grande festa in onore dei volontari e dei cittadini che hanno collaborato per far tornare a vivere il Parco Canile (e il gattile) di via Aquila 81 dopo l’alluvione dello scorso novembre. Alla celebrazione ha partecipato anche l’assessora Chiara Bisconti, con delega alle Politiche animali.

“Ringrazio infinitamente tutti coloro che dopo l’allagamento hanno contribuito a ripristinare la struttura e a renderla ancora più bella e funzionale di prima– ha detto l’assessora Bisconti -. I volontari sono la vera anima del canile da sempre, e oggi abbiamo voluto rendere onore al loro impegno costante e straordinario. Il canile più bello resta quello con le gabbie vuote. Per questo rinnovo il mio appello ai milanesi affinché scelgano di adottare un amico a quattro zampe piuttosto che comprarlo. Qui ci sono tanti animali che hanno bisogno di un padrone”.

Un ringraziamento arriva anche dal Garante per gli Animali Valerio Pocar: “Voglio ribadire la mia gratitudine verso i volontari che ogni giorno si prendono cura degli animali con professionalità e passione”.

Il canile, colpito dall’alluvione dello scorso novembre, era stato riaperto in soli tre mesi  grazie all’impegno dell’Amministrazione e di tanti volontari. Oltre al nuovo impianto per l’acqua calda, i lavori avevano riguardato il ripristino integrale dei locali per i volontari e per gli animali, gli impianti elettrici, i sistemi di allarme e vigilanza, i depositi di stoccaggio per il cibo, la costruzione di tre nuovi prefabbricati, il ripristino delle recinzioni per gli educatori cinofili e delle aree aperte.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, grande partecipazione alla festa per i volontari del canile e del gattile Milano, grande partecipazione alla festa per i volontari del canile e del gattile ultima modifica: 2015-05-26T00:54:47+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento