Lecce, commerciante anti gay chiede scusa

Si è scusato con un altro cartello il proprietario del chiosco che domenica mattina aveva affisso un cartello anti gay in occasione di una manifestazione contro l’omofobia a Lecce. Le scuse sono arrivate scritte in stampatello con un gessetto bianco sulla stessa lavagna sulla quale era stata scritta la frase omofoba. “Chiedo scusa a quanti possono essersi sentiti offesi dalle mie parole pronto a chiarire!”.

Lascia un commento