Castelsaraceno, istituzione di una zona a fiscalità differenziata

Il Comune di Castelsaraceno, nell’ultima seduta di Consiglio comunale, ha deliberato all’unanimità l’adesione al progetto per l’istituzione di una zona a fiscalità differenziata sui prodotti energetici in Basilicata, sostenuto dalla Giunta Regionale ed avente come proponente l’assessore regionale all’Ambiente.

Con l’atto deliberativo si vuole impegnare il Presidente, la Giunta ed il Consiglio Regionale di Basilicata, a porre in essere tutti gli atti politici e amministrativi necessari affinché si provveda con urgenza alla istituzione di una zona a fiscalità differenziata nell’’intero territorio della Basilicata, al fine di garantire la compensazione del consumo di territorio derivante dall’attività di coltivazione di idrocarburi e così superare il gap di sviluppo di un’area geograficamente svantaggiata attenuando al contempo la diffusa percezione di uno sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali senza una concreta e duratura ricaduta sul territorio.

Ottenere una fiscalità differenziata rispetto alle altre Regioni consentirebbe al territorio una maggiore capacità attrattiva in termini di investimenti, di aumento della competitività delle imprese e di risparmio per i cittadini.

La concretizzazione del progetto darebbe un segnale diretto e tangibile all’intera popolazione della Regione Basilicata, creando una giusta e dovuta contropartita per un territorio che con le estrazioni petrolifere contribuisce al soddisfacimento del 10 per cento del fabbisogno nazionale.

Lo rende noto il sindaco di Castelsaraceno.

9 su 10 da parte di 34 recensori Castelsaraceno, istituzione di una zona a fiscalità differenziata Castelsaraceno, istituzione di una zona a fiscalità differenziata ultima modifica: 2015-05-15T01:23:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento