Fondo affitti, Sicet alla Basilicata solo 1.3 milioni di euro

Il Sicet (sindacato inquilini aderente alla Cisl) rende noto che è stato pubblicato in gazzetta ufficiale dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti il decreto n. 47/2014 che ripartisce tra le Regioni i 100 milioni di euro destinati al fondo affitti per il 2015 da trasferire ai Comuni. Alla Basilicata sono stati assegnati complessivamente 1,3 milioni di euro; di questi poco più di 300 mila euro, pari al 25 per cento dell’importo, andranno alle categorie di cui all’art. 1 comma 1 della legge n. 9/2007, ovvero alla soluzione dei casi di sfratto esecutivo per fine locazione degli inquilini appartenenti a categorie particolarmente svantaggiate e, più precisamente, agli inquilini che hanno nel proprio nucleo familiare persone ultrasessantacinquenni, persone in fine vita o portatori di handicap con invalidità superiore al 66 per cento, purché non siano in possesso di un’altra abitazione adeguata al nucleo familigare nella regione di residenza. La sospensione si applica, alle stesse condizioni, anche ai conduttori che abbiano nel proprio nucleo familiare figli fiscalmente a carico. I Comuni hanno trenta giorni per comunicare alle Regioni l’elenco dei casi di sfratto per fine locazione interessati dalla norma e le Regioni ulteriori trenta giorni per l’erogazione dei fondi ai Comuni. A parere del Sicet Potenza i fondi stanziati sono comunque esigui in considerazione del fatto che nella nostra regione i casi di sfratto e le situazioni di bisogno abitativo sono enormi. Per questo riteniamo necessario che il ministero delle Infrastrutture stanzi ulteriori risorse per l’anno in corso in modo da consentire un allargamento della platea degli aventi diritto.

Lascia un commento