Arezzo, indagato Pasquale Giuseppe Macrì primario e assessore comunale

Sarebbero 20 le visite per l’indennità di accompagnamento risultate false. E’ l’oggetto di un’indagine del procuratore di Arezzo, Roberto Rossi, nella quale è indagato l’assessore alla Cultura del Comune di Arezzo, Pasquale Giuseppe Macrì, primario di medicina legale dell’ospedale aretino.

Le indagini sono iniziate due mesi fa. L’ipotesi di reato è falso ideologico. Nei confronti di Macrì, il Gip ha stato emesso un provvedimento di interdizione dal ricevere incarichi di consulenza medico legali in tribunale. Ancora in fase di accertamento i contorni della vicenda, che risulterebbe coinvolgere anche altre figure professionali. Macrì si è detto sorpreso e pronto a dimostrare la sua estraneità ai fatti.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento