Milano, #ioleggoperché domani oltre Mille Iniziative per Promuovere la Lettura

Il 23 aprile, nella Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore e dell’inizio del Maggio dei Libri, #ioleggoperché, l’iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura rivolta ai non lettori e curata dall’AIE (Associazione Italiana Editori) entra nel vivo e contagia, dopo gli stadi e i supermercati, anche treni, università, scuole, librerie, biblioteche. Cinque saranno i palcoscenici speciali: oltre alle piazze di Milano, Città del Libro 2015, anche le piazze di Roma, Cosenza, Sassari e Vicenza ospiteranno grandi eventi legati al libro e ai lettori, che si aggiungono alle tante altre iniziative diffuse su tutto il territorio nazionale.

#ioleggoperché è organizzato da AIE (Associazione Italiana Editori) e realizzato in collaborazione con ALI (Associazione Librai Italiani – Confcommercio), AIB (Associazione Italiana Biblioteche), Centro per il Libro e la Lettura del MIBACT (Ministero dei Beni, delle Attività culturali e del Turismo), Milano Città del Libro 2015 – Comune di Milano e Assessorato Cultura e Turismo di Roma, con il contributo di RAI.

“A Milano si svolge da ormai tre anni Bookcity, una manifestazione importante con un alto grado di diffusione in tutta città, che è riuscita in poco tempo cambiare la percezione del rapporto tra libro e lettore – ha dichiarato l’assessore  alla Cultura Filippo Del Corno -. Ed è anche grazie a manifestazioni come questa, oltre all’ormai consolidato ruolo della nostra città come capitale italiana dell’editoria, che Milano è diventata ‘Città del Libro 2015′. All’interno di questo ampio palinsesto, #ioleggoperchè è un’iniziativai importante perché’ ‘aggredisce’ la comunità dei non lettori attraverso la conoscenza e la condivisione del piacere della lettura,  uno degli strumenti più efficaci per conquistare nuovo pubblico. In attesa di passare il testimone, dopo la chiusura dell’edizione 2015 di Bookcity, a un’altra città italiana che ancora non è stata individuata ma che diventerà Città del Libro 2016′.

La giornata del 23 aprile è il momento centrale di #ioleggoperché, e sono più di mille gli eventi organizzati spontaneamente in Italia per l’occasione. Un grande progetto che ha chiamato a raccolta i lettori di tutta Italia trasformandoli in Messaggeri “pronti a tutto”, decisi a coinvolgere nel piacere della lettura chi non legge o legge poco.

240mila libri in edizione speciale saranno consegnati dai Messaggeri ai lettori saltuari e ai non lettori: una collana di 24 titoli, scelti da editori associati ad AIE per la loro qualità letteraria e capaci di conquistare anche chi legge poco o non legge. Gli autori delle 24 opere, che per questa edizione speciale non percepiscono alcun diritto d’autore, sono: Kader Abdolah; Kamal Abdulla; Age & Scarpelli, Mario Monicelli; Silvia Avallone; Alessandro Baricco; Ronald Everett Capps; Paola Capriolo; Massimo Carlotto; Sveva Casati Modignani; Cristiano Cavina; Andrea De Carlo; Diego De Silva; Khaled Hosseini; Erin Hunter; E. Lockhart; Margaret Mazzantini; Giuseppe Munforte; Yôko Ogawa; Maria Pace Ottieri; Daniel Pennac; Roberto Riccardi; Luis Sepúlveda; Marcello Simoni; Andrea Vitali.

Gran parte di questi titoli sono disponibili in formato accessibile per i disabili visivi suwww.libriitalianiaccessibili.it, grazie alla collaborazione con la Fondazione LIA.

I Messaggeri, da stasera, potranno scegliere di consegnare i libri della collana #ioleggoperché, ritirati nelle loro librerie di fiducia, anche in carrozza, grazie a mille autorizzazioni di viaggio su treni regionali, messe a disposizione dei soli Messaggeri attivi, e scaricabili dal sito www.ioleggoperché.it, secondo le particolari condizioni indicate.

Tre autori della collana viaggeranno inoltre su altrettanti treni Frecciarossa insieme a super Messaggeri #ioleggoperché, e incontreranno i lettori nelle carrozze bistrot: Andrea Vitali sarà sulla tratta Milano-Torino – accompagnato dai super Messaggeri di Letteratura Rinnovabile, Accademia della Felicità e del Master ALMED/Centrimark, Cristiano Cavina sarà sul Roma-Milano, accompagnato dai super Messaggeri di Caffeina, Diego De Silva sarà sul Napoli-Roma accompagnato da La Bottega delle Parole. Super Messaggeri consegneranno i libri della collana anche sulle tratte Bologna-Venezia e sulla Roma-Bari.

Le cinque città di Piazza un libro – Milano, Roma, Cosenza, Sassari e Vicenza – saranno i palcoscenici speciali per grandi manifestazioni di piazza, con diverse iniziative per ogni fascia d’età, spazi dedicati alla lettura, in cui lettori appassionati e lettori potenziali potranno leggere, consultare, incontrarsi, divertirsi insieme grazie ai libri, e la partecipazione entusiasta dei tanti Messaggeri “pronti a tutto”, a partire da quelli della Capitale, che hanno aderito al progetto.

In particolare a Milano, Piazza Gae Aulenti si trasformerà dalle 21 in un grande palcoscenico aperto a tutti i cittadini. Autori, attori, comici, musicisti e centinaia di Messaggeri di #ioleggoperché daranno vita a una grande festa-spettacolo basata sull’incanto della narrazione, il cui cuore narrativo è la “Pagina magica”, la pagina che ti cambia la vita e i mille modi di giocare con le parole: canzoni, aforismi, citazioni.

Dalle 18 alle 20 un programma speciale, #ioleggoperchéjunior, è dedicato ai bambini e ragazzi dai 5 ai 13 anni, con un’area dedicata all’ascolto di brevi storie e laboratori creativi legati ai libri.

Rai3 dedicherà la prima serata a un evento in diretta condotto da Pierfrancesco Favino. Un evento nell’evento, valorizzato anche dai collegamenti in diretta da piazza Gae Aulenti. Artisti, musicisti, cantanti e scrittori si avvicenderanno in un percorso fantastico tra storie e racconti, partendo da un testo del cuore, dalla poesia preferita, da tutto ciò che ha a che fare con la vita che si incontra leggendo un libro.

Lo stesso Favino – attraverso la recitazione – e i moltissimi ospiti, ognuno con gli strumenti propri del mondo da cui proviene, declineranno in modi diversi contenuti, libri, parole, pensieri, testimoniando il piacere della lettura e cercando di coinvolgere chi non legge o legge poco: da Vinicio Capossela ad Alessandro Bergonzoni, da Luis Sepúlveda a Gianrico Carofiglio da Carmen Consoli a Neri Marcorè. E ancora, Emis Killa, Malika Ayane, Geppi Cucciari, Massimo Gramellini, Rocco Tanica, Andrea Vitali, Beppe Severgnini, Paola Turci, Samuele Bersani, Pacifico, Giacomo Poretti, Guido Catalano, Marco Malvaldi, Sabrina Impacciatore, Francesco Bianconi, Mauro Corona, Renzo Rubino, Benedetta Parodi, Maria Pace Ottieri, Kader Abdolah, Silvia Avallone, Giuseppe Munforte, Kamal Abdulla, Diego De Silva, Cristiano Cavina.

La mobilitazione per #ioleggoperché è anche virtuale attraverso la piattaforma di www.ioleggoperché.it e i social.

I Messaggeri che hanno aderito al progetto sono a oggi 30.000, di cui il 66% compresi tra i 18 e 50 anni. Hanno partecipato al progetto 11.011 studenti universitari, 896 librerie, 345 gruppi di lettura, e gli eventi caricati sul sito che aderiscono all’iniziativa a oggi sono 1104, tra incontri con gli autori, letture ad alta voce e reading collettivi. Migliaia le biblioteche che hanno aderito promuovendo e comunicando l’evento; 168 eventi di biblioteche sono stati caricati sul sito e 110 biblioteche provinciali hanno ricevuto la collana dei 24 titoli dal Centro per il libro. Ha aderito all’iniziativa la gran parte degli ipermercati delle principali insegne della Grande Distribuzione.

Una rete di migliaia di Messaggeri della lettura ha il compito di affidare i libri della collana a chi non legge o legge poco, sostenuti in questa missione da personaggi famosi “pronti a tutto” come Arturo Brachetti, Vittorio Brumotti, Paolo Calabresi, Irene Casagrande, Lella Costa, Geppi Cucciari, Marco D’Amore, Federica Girardello, Linus, Neri Marcorè, Benedetta Parodi, Marco Presta, Saturnino, Fausto Maria Sciarappa, Mario Tozzi, Dario Vergassola, la Banda di R101, Francesco Allegretti e Francesca Bacinotti, solo per citare alcuni dei testimonial dell’iniziativa.
Samuele Bersani ha composto e interpretato con Pacifico la canzone “Le storie che non conosci”, la colonna sonora di #ioleggoperché, che è disponibile sugli store online e il cui ricavato andrà a Fondazione LIA (IBAN: IT51 J033 5901 6001 0000 0102 231), per finanziare laboratori di lettura accessibile per bambini non vedenti e ipovedenti a Bologna. Nella canzone “Le storie che non conosci non sono mai di seconda mano” è la frase-ritornello che nel finale chiude la canzone, cantata da Francesco Guccini: il grande omaggio di uno straordinario cantautore, che ha deciso di tornare eccezionalmente a cantare solo “per amore dei libri”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, #ioleggoperché domani oltre Mille Iniziative per Promuovere la Lettura Milano, #ioleggoperché domani oltre Mille Iniziative per Promuovere la Lettura ultima modifica: 2015-04-22T00:17:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento