Comune di Pisa virtuoso nonostante i tagli agli enti locali

“Il bilancio consultivo ci dice quanto avevamo previsto di incassare e quanto abbiamo realmente incassato nel 2014. Più è rilevante lo scostamento fra ipotizzato e reale e minori saranno le possibilità di spesa per l’anno successivo, per il rispetto del Patto di stabilità”. Così esordisce l’assessore Andrea Serfogli: “E’ il nostro caso”.

“Presentiamo con una certa soddisfazione il Consuntivo 2014 – ha continuato l’assessore  – perché malgrado i ripetuti tagli ai Bilanci degli Enti Locali, Pisa ha sostenuto e potrà sostenere maggiori investimenti”.

I numeri principali

1. Riduzione dell’indebitamento:
Continua, ormai da anni, la riduzione del debito
Sul 2013 c’è una riduzione rispetto all’anno precedente 2013 (da 44 milioni a 39) di 5 milioni di euro

2. Recupero evasione fiscale:
Recupero superiore a quanto previsto di 1.367.000
a. Tassa di soggiorno    +  440.000
b. COSAP (passi carrabili)  +  669.000 recupero
c. ICI    +  258.000
Totale       € 1.367.000

3. Gestione di competenza
Si chiude con un incremento grazie non solo a maggiori entrate correnti ma anche ad una riduzione della spessa corrente.

4. Avanzo di Amministrazione
Dopo gli accertamenti previsti dalla nuova normativa sulla contabilità, risulta essere di € 4.218.434 armonizzata.

5. Grazie alle politiche fino ad ora intraprese (elevata riscossione e riduzione del debito) le riduzioni previste dal Patto di Stabilità consentiranno maggiori investimenti.

6. Tutti gli oneri di urbanizzazione e la metà delle multe sono stati destinati ad investimenti pari a € 2.7 mln.

7. Il Comune è stato contribuente netto (ha trasferito allo Stato) € 1.077.000,00.

8. Utili Aziende Previsioni1 mln  –  incassato 1.5 mln.

9 su 10 da parte di 34 recensori Comune di Pisa virtuoso nonostante i tagli agli enti locali Comune di Pisa virtuoso nonostante i tagli agli enti locali ultima modifica: 2015-04-20T01:48:42+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento