Milano, la città che si rinnova e si trasforma per Expo 2015 e oltre

Piazze, fontane, monumenti. Il Comune di Milano sta realizzando la riqualificazione del patrimonio di arredo urbano in tutti i quartieri. L’obiettivo è di rinnovare e riqualificare spazi urbani e monumenti, intervenendo su realtà da tempo dimenticate e in stato di abbandono.

“L’Amministrazione comunale è impegnata in una vasta opera di rinnovamento dell’arredo urbano in città. Decine di interventi realizzati in tutte la zone hanno ridato pregio alle piazze e fontane di maggiore importanza della città. Adesso stiamo per chiudere opere di grande prestigio come la Darsena, la Zara Expo e il restauro della Galleria. Accanto a queste voglio citare il campo sportivo e il parco di 16 mila metri quadrati di Quarto Oggiaro, risultato di una trattativa sviluppata dal Comune con i residenti, che vanno a chiudere e compensare la ferita data al quartiere con la realizzazione della Zara Expo”. Lo dichiara l’assessore ai Lavori pubblici e Arredo urbano Carmela Rozza.

Ecco gli interventi realizzati, in corso di svolgimento e di prossimo avvio:

ZONA 1
a) restauro conservativo del monumento dedicato a Sandro Pertini in via Croce Rossa e messa a ricircolo della fontana (lavoro completato);

b) restauro conservativo dell’opera “Ago, Filo e Nodo” in piazzale Cadorna (lavoro completato);

c) restauro conservativo della fontana di Piazza Fontana (lavoro completato);

d) intervento conservativo dell’apparato lapideo della fontana di piazza Castello con sostituzione dei fari dell’impianto di illuminazione con apparecchiature a risparmio energetico (lavoro completato);

Tutti i manufatti saranno sottoposti a manutenzione interruzione saranno effettuati a rotazione, come al solito, gli interventi di pulizia delle fontane e la rimozione dei graffiti da fontane e monumenti.

e) via Santa Maria Valle, rifacimento della pavimentazione in cubetti di porfido e realizzazione di parterre con piantumazione di arbusti alberello a definizione degli spazi di sosta delle automobili (lavoro completato);

f) parterre centrale di piazza Fontana e marciapiede lato Arcivescovado: intervento di manutenzione straordinaria della pavimentazione, sostituzione delle alberature, ridisegno e riqualificazione delle aiuole, adeguamento barriere architettoniche, nuova pavimentazione in granito del marciapiede lato arcivescovado (lavoro completato);

g) piazza Pio XI: posa di pavimentazione con masselli e lastre di recupero oltre a lastre di nuova fornitura in beola, delimitazione della nuova area pedonale con paracarri in granito, posa di sedute (lavoro completato);

h) via San Paolo (tratto compreso fra corso Vittorio Emanuele e piazzetta Liberty): rifacimento della pavimentazione esistente in cubetti di porfido con realizzazione di castellana propedeutica alla nuova sistemazione a raso (lavoro completato);

i) piazzetta Liberty: intervento di riqualificazione in funzione della pedonalizzazione della piazza consistente nella posa di nuova pavimentazione in lastre di granito e luserna, delimitazione della nuova area pedonale con dissuasori parigina, realizzazione di fioriere con funzione di seduta con verde e nuovi dehors (lavoro completato);

l) via Orefici passaggio degli Osii (Piazza Duomo): riqualificazione dell’area consistente nella realizzazione di pavimentazione a raso in continuità con il marciapiede di via Orefici, realizzata con masselli di recupero (lavoro completato);

m) via Marconi (primo tratto): riqualificazione della pavimentazione antistante il Museo del Novecento con la posa di lastre in granito, in continuità con la pavimentazione di Piazza Duomo, e posa di sedute in granito (lavoro completato);

n) piazza Missori: intervento di riqualificazione di Piazza Missori lato via Unione, con la realizzazione di area pedonale a raso, con pavimentazione in masselli e lastre di recupero e realizzazione di area verde (inizio lavori ottobre 2014, fine lavori maggio 2015);

– restauro del monumento a Giuseppe Missori (lavoro completato);

– completamento della pavimentazione compresa fra via Zebedia e corso Italia, in adiacenza alla scala della metropolitana);

o) risanamento pavimentazioni pietra piazza Duomo (lavoro entro aprile); per consentire l’installazione del palco per il concerto del 30 aprile, solo gli interventi sul lato meridionale verranno fatti di notte al termine dello spettacolo.

– riqualificazione via Foscolo, via Berchet, via San Raffaele e via Santa Radegonda (lavoro entro aprile);

p) restauro conservativo dei seguenti monumenti:
– fontana con statua di San Francesco (piazza Sant’Angelo);
– monumento a Napoleone III (parco Sempione);
– Porta Nuova (via Manzoni);
– Porta Ticinese (corso di Porta Ticinese);
– monumento al Bersagliere (largo Bersaglieri);
– monumento a Giuseppe Missori (piazza Missori);
– monumento a Leonardo da Vinci (piazza della Scala);
– monumento a Costantino (piazza San Lorenzo);
– monumento a San Giovanni Nepomuceno (Castello Sforzesco);
– monumento a San Lazzaro (piazza Vetra);
– obelisco del Piermarini (via Marina);
– monumento ai Caduti di Mentana e lapide a Giordano Bruno (piazza Mentana);
– monumento a Giuseppe Sirtori (Giardini Indro Montanelli);
– monumento a Cesare Beccaria (piazza Beccaria).

q) manutenzione piazza Duca d’Aosta, Stazione Centrale (fine lavori entro aprile);

ZONA 3
a) restauro conservativo del Monumento dedicato a Pinocchio in corso corso Indipendenza e messa a ricircolo dell’impianto della fontana (lavoro completato)

b) piazza Oberdan (da realizzare in due fasi): la prima fase consiste nella riqualificazione della piastra pedonale sopra l’ex Albergo diurno Oberdan e nella realizzazione di una nuova pavimentazione in beola sul lato degli edifici entro aprile, nel consolidamento della soletta del Diurno che andrà’ avanti con Expo, e nella sistemazione delle alberature esistenti, che oggi presentano un apparato radicale compromesso (inizio lavori novembre 2014 fine lavori novembre 2015).
La seconda fase prevede il completamento dell’intervento attraverso la riqualificazione dell’area a verde, presente sul lato opposto, consistente nella realizzazione di nuova pavimentazione in continuità con l’esistente in lastre di beola e nel ridisegno delle aiuole, con particolare attenzione all’esemplare monumentale di celtis australis esistente (inizio lavori novembre 2015).

c) riqualificazione largo Bellintani tratto compreso fra viale Tunisia e via Lecco, area pedonale interessata al solo transito residenti (inizio lavorio mesi di giugno e luglio 2015);

ZONA 4
a) palazzina Liberty è stato realizzato un intervento antigraffiti, attraverso l’applicazione di una pellicola protettiva che salvaguarda il rivestimento in pietra e intonaco e permette una facile rimozione dei graffiti; l’ intervento è stato approvato dalla Soprintendenza (lavoro completato);

b) manutenzione straordinaria della fontana di piazza Grandi: il progetto è in fase di redazione ed è da sottoporre alla Soprintendenza; si conta di avere parere positivo entro la primavera 2015, per poter aprire subito dopo il cantiere. Questo intervento comprende il recupero del rifugio antiaereo della Seconda Guerra Mondiale.

ZONA 5
a) riqualificazione del primo tratto di via dei Fontanili (fine lavori nel luglio del 2015);

ZONA 6
a) trasformazione della fontana via Boffalora; lavori da aprile a 15 maggio;

b) restauro conservativo dell’opera bronzea di Igot Mitoraj (Centauro) e realizzazione del nuovo rivestimento lapideo del basamento sottostante. Cantiere presso area verde del quartiere Barona, in via De Pretis; lavori da aprile a 15 maggio;

ZONA 7
a) realizzazione della stele monumentale dedicata ai Caduti del quartiere San Siro presso i Giardini di via Mar Jonio (lavoro completato);
– realizzazione ex novo di un piccolo monumento a ricordo dei Caduti del quartiere San Siro, da tempo richiesto dai cittadini: opera monumentale monolitica realizzata in serizzo antigorio con targa in botticino;

b) installazione del monumento “Le Tre Grazie” di Salvatore Fiume presso Piazza Piemonte (lavoro completato);

c) via Ceriani a Baggio: realizzazione di nuova pavimentazione nello slargo di via Ceriani (ai civici 22-24-26) realizzato con masselli di recupero e messa a dimora di una pianta di gelso esistente storicamente nel luogo con seduta e targa commemorativa (lavoro completato);

d) riqualificazione di Largo Gavirate (fine lavori ottobre2015);

ZONA 8
a) riqualificazione della fontana situata presso il Parco di Villa Scheibler (lavoro completato): opera di rinnovamento complessivo della fontana sia dal punto di vista edile (rifacimento completo) sia dal punto di vista impiantistico con rifacimento e messa a norma degli impianti;

ZONA 9
a) realizzazione del nuovo basamento del monumento dedicato ai Caduti del quartiere Bovisa nel giardino tra via Broglio e via Mercantini (lavoro completato).

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, la città che si rinnova e si trasforma per Expo 2015 e oltre Milano, la città che si rinnova e si trasforma per Expo 2015 e oltre ultima modifica: 2015-04-08T00:59:46+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento