Firenze, sopralluogo a Trespiano degli assessori Funaro e Bettini

Tutte le aree del cimitero di Trespiano sono in sicurezza, ma gli interventi degli operai e dei tecnici del Comune non si fermano. É questo quanto emerso dal sopralluogo che l’assessore al Welfare Sara Funaro e l’assessore all’Ambiente Alessia Bettini hanno fatto al cimitero di Trespiano. Una visita che è servita a verificare lo stato dei lavori dopo l’ondata di maltempo e vento forte che lo scorso 5 marzo ha creato ingenti danni ed ha causato l’abbattimento di 60 cipressi.

Dal sopralluogo è emerso con chiarezza che i gravi problemi creati dal vento sono stati risolti grazie agli operai del Comune, che hanno lavorato senza sosta per ripristinare il cimitero dai pericoli derivanti dalle piante pericolanti, che hanno sistemato tutte le pavimentazioni stradali compromesse dalle cadute degli alberi e messo in sicurezza le aree danneggiate dal movimento della vegetazione sradicata dal vento.

Restano comunque ancora alcuni interventi minori su cui si sta concentrando il lavoro dei tecnici e degli operai comunali. “Inoltre, per le aree ottocentesche che sono state danneggiate dal vento – ha aggiunto l’assessore Funaro – interverremo presto grazie alla convenzione che stiamo stipulando con una scuola di restauro di Firenze”.

Il sopralluogo è servito anche a valutare un piano di interventi per Trespiano, un cimitero che si estende su un’area di ben 27 ettari. “Valuteremo quale tipo di riqualificazione sia necessaria e verificheremo come migliorare questo luogo” ha detto l’assessore Alessia Bettini che ha aggiunto: “I tronchi degli alberi tagliati che si trovano ancora nel cimitero saranno rimossi subito dopo Pasqua, mentre i cipressi e le piante cadute a causa del vento saranno ripiantate nel periodo vegetativo giusto”.

Lascia un commento