Livorno, al Museo di Villa Mimbelli un campanaccio dipinto da Giovanni Fattori

Il Museo “G.Fattori” di Villa Mimbelli espone un’opera inedita del grande Fattori: un campanaccio metallico, di quelli usati per le mucche, da lui dipinto nel 1894 raffigurante un bove al pascolo. Il campanaccio rimarrà esposto in comodato per un anno, nella 1° sala Fattori del secondo piano di Villa Mimbelli, accanto alle grandi tele di battaglie e di campagne fattoriane.

Il campanaccio è di proprietà del collezionista Ettore Ermanno Morelli. L’opera intitolata Bove al pascolo è un olio su campanaccio di metallo. Firmato in basso a destra. Sul retro la scritta autografa “Rosìa 21 giugno 1894”. Rosìa è una frazione di Sovicille, nei pressi di Siena sulla strada che conduce in Maremma. Qui sostò Fattori nel suo viaggio in Maremma nel 1894 e qui dipinse il campanaccio facendone dono al suo ospite.

9 su 10 da parte di 34 recensori Livorno, al Museo di Villa Mimbelli un campanaccio dipinto da Giovanni Fattori Livorno, al Museo di Villa Mimbelli un campanaccio dipinto da Giovanni Fattori ultima modifica: 2015-03-23T00:44:13+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento