Da giornate Fai valorizzazione Brienza

“Le Giornate FAI (Fondo Ambiente Italiano) a Brienza hanno l’indiscutibile merito di riaccendere le “luci” sul castello Caracciolo, il borgo medioevale, da troppo tempo nel “buio” dopo qualche fortunata stagione estiva di cartelloni ed eventi di spettacolo e di cultura e poiché una rondine non fa primavera l’auspicio è che dopo la pregevole iniziativa altre se ne attivino, anche per impegno dell’Amministrazione Comunale e della Regione, per valorizzare e promuovere, all’interno di una programmazione annuale, il nostro patrimonio storico-culturale-artistico-religioso-ambientale”.

A sostenerlo è Francesco Pagano, consigliere comunale a Brienza e dirigente regionale di Centro Democratico, sottolineando che “un riconoscimento non certo formale è dovuto ai tanti volontari che consentiranno le visite guidate, ai ragazzi della media “Iannelli” come agli animatori culturali dell’Associazione Musica Vita Mia a testimonianza che volontariato ed associazionismo sono strumenti fondamentali specie per rilanciare l’orgoglio di identità culturale e di appartenenza alla comunità burghentina. Nel ricordare che alla BIT di Milano a febbraio la prima mappa dei Castelli di Basilicata, una pratica carta geografica per promuovere il territorio e gli incantevoli itinerari culturali e turistici dei castelli lucani, in collaborazione con girovagandoinitalia.com, ha riscosso notevole successo”, Pagano insiste sulle potenzialità rappresentate oltre che dal Castello e dal Borgo medioevale di Brienza, città natale del giurista, illuminista, rivoluzionario e letterato Francesco Mario Pagano, in una fortunata posizione geografica a cavallo tra due Parchi nazionali, quello dell’Appennino Lucano, Val d’Agri-Lagonegrese e quello del Cilento e del Vallo di Diano. Ci sono – conclude – tutte le condizioni per affermare a Brienza un turismo non solo legato ad eventi e manifestazioni una volta l’anno.

9 su 10 da parte di 34 recensori Da giornate Fai valorizzazione Brienza Da giornate Fai valorizzazione Brienza ultima modifica: 2015-03-22T00:25:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento