Arriva la Mappa della primavera

La fioritura delle specie vegetali segna l’inizio della primavera ed è un’importantissima “prova biologica” degli effetti che il clima sta producendo sulle piante. Il nostro Paese è uno dei più esposti ai rischi che questi cambiamenti possono provocare ma non tutti sono consapevoli che molti di questi effetti ricadranno sul nostro patrimonio di biodiversità, uno dei più ricchi al mondo.

Da queste considerazioni nasce l’iniziativa “Mappa della Primavera” promossa dal Servizio Vigilanza Ambientale Legambiente Potenza in collaborazione con diversi Circoli della Legambiente radicati nel territorio lucano tra cui il Circolo Legambiente di Montalbano Jonico, il Circolo Legambiente Val d’Agri, Circolo Legambiente di Potenza, il Circolo di Avigliano e il Circolo di Pisticci nell’ambito del progetto “Volontari naturalmente in rete 2” sostenuto da Fondazione con il sud. La “Mappa della primavera” è un sistema di monitoraggio ambientale partecipato, ovvero un sistema di studio e controllo del territorio che coinvolge direttamente la popolazione locale, con attenzione specifica agli aspetti naturalistici, quali il monitoraggio e lo studio della flora del territorio. L’obiettivo è quello di responsabilizzare la popolazione locale sugli effetti dei cambiamenti climatici sulla biodiversità attraverso la creazione di un gruppo di osservazione naturalistica finalizzato a registrare le date di fioritura di diverse specie vegetali. Gli strumenti utili all’osservazione sono già disponibili sul sito del Circolo di Potenza legambientepotenza.it e sono scaricabili dall’home page in “Volontari naturalmente in rete 2”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Arriva la Mappa della primavera Arriva la Mappa della primavera ultima modifica: 2015-03-21T00:08:45+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento