Bari, area pedonale nel tratto di via Roberto da Bari compreso tra piazza Cesare Battisti e via Dante

La giunta comunale ha approvato l’istituzione dell’area pedonale del tratto di via Roberto da Bari compreso tra piazza Cesare Battisti e via Dante.

Nell’ottica di favorire la mobilità pedonale con l’istituzione di zone della città interdette al traffico veicolare si è dato seguito ad una proposta dei commercianti e residenti della strada in questione, già validata dal consiglio del primo Municipio.

L’interdizione alla circolazione di veicoli sarà in vigore in una prima fase sperimentale della durata di 60 giorni, per valutare gli effetti che il provvedimento avrà sul sistema della circolazione e della sosta.

“Rispetto a dieci anni fa, quando dovevamo combattere contro lo scetticismo generale all’annuncio della pedonalizzazione di una strada – dichiara il sindaco Antonio Decaro – approvare oggi un provvedimento che è il frutto di una proposta che parte dai cittadini è una grande conquista per la nostra città. La pedonalizzazione di via Roberto da Bari riapre un percorso che ho seguito personalmente negli anni passati per restituire ai cittadini il piacere di passeggiare per il centro: dopo la pedonalizzazione di via Argiro ripartiamo da un isolato di via Roberto da Bari con l’idea di proseguire in altre zone del Murattiano e del quartiere Libertà. Nei prossimi mesi speriamo di poter dar attuazione al progetto della chiusura al traffico della piazza antistante la chiesa del Redentore, di via San Francesco d’Assisi e di creare un’isola pedonale nel quadrilatero dello shopping con la chiusura di un tratto di via Calefati e di via Putignani”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bari, area pedonale nel tratto di via Roberto da Bari compreso tra piazza Cesare Battisti e via Dante Bari, area pedonale nel tratto di via Roberto da Bari compreso tra piazza Cesare Battisti e via Dante ultima modifica: 2015-02-23T00:05:19+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento