Tramvia, ad inizio marzo chiude via di Novoli. E a metà mese via dello Statuto

I lavori della tramvia vanno avanti. Nelle prossime settimane sono in programma numerosi interventi tra nuovi cantieri e prosecuzione di quelli già in essere. E non mancano le risistemazioni urbanistiche, come quelle in piazza Leopoldo e il Largo Palagi. Gli interventi più rilevanti dal punto di vista delle possibili ripercussioni sulla circolazione sono la chiusura del tratto di via di Novoli compreso tra via Orazio Vecchi e via Allori e quella di via dello Statuto, nei tratti finali e iniziali della strada. Già predisposti dagli uffici della mobilità i percorsi alternativi per bypassare i tratti chiusi. Ecco nello specifico i cantieri in programma.
Linea 2
Proseguono intanto i lavori anche in altri tratti di via di Novoli. È stato riattivato oggi il cantiere del tratto via Stradella-via Tacchinardi di via di Novoli, sospeso per incompatibilità con l’intervento nell’ex Villa Demidoff. Nella notte tra lunedì 23 e martedì 24 febbraio è in programma l’estensione del cantiere in via di Novoli (tratto fra via Toscana e via Torre degli Agli) con restringimenti di carreggiata.. Sempre il 23 febbraio inizieranno i lavori per la realizzazione della modifica in corrispondenza della rotatoria via Gordigiani-via Circondaria nell’ambito del cantiere di via Buonsignori con restringimenti di carreggiata. E rimanendo in via Gordigiani, dal 2 al 7 marzo saranno effettuati in alcuni interventi localizzati.
Ad inizio marzo, per l’esattezza martedì 3, prenderanno il lavori nella parte terminale di via di Novoli, ovvero il tratto compreso tra via Vecchi e via Allori che sarà quindi chiuso al transito. L’attivazione di questo cantiere comporterà alcune modifiche della circolazione della zona per garantire comunque il transito in direzione via Pistoiese-Autostrada. Ovvero lunedì 2 marzo scatterà l’inversione del senso di marcia in via Valdichiana; il giorno successivo, contestualmente all’apertura del cantiere, l’inversione del senso nel controviale di viale Guidoni. In questo modo i veicoli arrivati in prossimità dell’area chiusa potranno svoltare in via Torre degli Agli per poi percorrere il controviale di viale Guidoni fino alla rotatoria di via Allori. Per i mezzi in uscita città potranno anche utilizzare via Baracca, dove già dal 9 febbraio è stata revocata la corsia preferenziale proprio per agevolare la circolazione in uscita città.
Infine dal 26 febbraio e il 6 marzo sono in programma ulteriori sondaggi in viale Lavagnini e in piazza Stazione con restringimenti di carreggiata mentre
Linea 3
Numerosi anche i cantieri relativi alla linea 3. Lunedì 23 febbraio è prevista l’attivazione del cantiere in zona Largo Palagi tra le due rotatorie con l’istituzione di restringimenti di carreggiata: si tratta di sistemazioni urbanistiche. A seguire, sabato 28 febbraio, l’installazione dei pali dell’illuminazione pubblica con la chiusura della corsia viale Morgagni-via Alderotti e il doppio senso di marcia nella semicarreggiata fra Largo Palagi e il CTO (orario 13-24). Il 28 febbraio scatterà anche il nuovo assetto del cantiere della zona di piazza Dalmazia-viale Morgagni. Si procederà infatti al ribaltamento del cantiere di viale Morgagni, sul tratto piazza Dalmazia-via Cesalpino, che si sposterà sul lato opposto del viale. Restano tre corsie in direzione dell’ospedale di Careggi (quella a destra una a fianco del marciapiede per i mezzi pubblici, quella centrale per i veicoli privati e quella a sinistra per le ambulanze). A marzo, sulla base dello svolgimento del cantiere, via Vittorio Emanuele nel tratto finale si restringerà ad una sola corsia.
Inizieranno giovedì 26 febbraio in piazza Leopoldo i lavori che concludono la sistemazione urbana, legata al passaggio della tramvia. Qui dove sono già stati realizzati nuovi marciapiedi, aiuole e spazi per la sosta: da giovedì 26 a sabato 28 febbraio, condizioni meteo permettendo, è in programma l’asfaltatura sul lato numeri civici pari. L’intervento sarà effettuato in tre fasi e non sarà mai bloccato il transito dei veicoli verso Careggi. Si inizierà giovedì nel tratto via Fabbroni-via Montelatici, incroci esclusi; si proseguirà venerdì con il tratto da via Fabbroni-via Gianni con chiusura della via Fabbroni ma contestuale riapertura di via Sallustio Bandini. Sabato sarà la volta del tratto in corrispondenza di via Montelatici che sarà quindi chiusa. Al termine dell’intervento via Montelatici riprenderà il senso di marcia originale così come via Romagnosi.
Da metà marzo sarà attivato il cantiere in via dello Statuto, lato numeri civici pari (direzione Careggi). Si tratta di un cantiere articolato in due tratti, ai due lati della strada, ovvero tra via XX Settembre al numero civico 6 (con chiusura dell’incrocio con via Puccinotti che quindi diventa senza sfondo) e tra via delle Cinque Giornate e viale dei Cadorna (incroci esclusi). La viabilità in direzione Careggi sarà sempre garantita attraverso il percorso alternativo che consentirà di by-passare il tratto chiuso: via Crispi (da via XX Settembre a viale dei Cadorna in direzione di quest’ultimo) e viale dei Cadorna (da via Crespi a via dello Statuto in direzione di quest’ultima) con rientro in via dello Statuto prima del sottopasso ferroviario.

9 su 10 da parte di 34 recensori Tramvia, ad inizio marzo chiude via di Novoli. E a metà mese via dello Statuto Tramvia, ad inizio marzo chiude via di Novoli. E a metà mese via dello Statuto ultima modifica: 2015-02-21T00:04:33+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento