Ricerca Ipsos. Milanesi attenti all’ambiente

Milanesi attenti alla raccolta differenziata, convinti che i comportamenti individuali più gravi siano corruzione ed evasione fiscale, fiduciosi che Expo sarà un grande successo per tutta la città. Sono alcuni dei dati emersi dalla ricerca IPSOS sul senso civico e di solidarietà realizzata in occasione della sedicesima edizione del Premio alla virtù civica “Panettone d’Oro” e presentata a Palazzo Marino da Comieco, Amsa-Gruppo A2A e da un cartello di associazioni cittadine (Assoedilizia, Amici di Milano, Associazione SAO, Ciessevi, City Angels, Rotary Milano International, Coordinamento Comitati Milanesi e Legambiente).

La ricerca è stata condotta su un campione rappresentativo di 700 persone residenti nel capoluogo lombardo. In particolare, per quanto riguarda la raccolta differenziata, 9 milanesi su 10 ritengono che farla sia un indicatore del senso civico, il 14% in più rispetto all’anno scorso, mentre il 35% indica l’abbandono dei rifiuti in luogo pubblico come un comportamento grave.

“I milanesi  hanno sviluppato una grande sensibilità alle tematiche ambientali ed è merito loro se abbiamo superato il 50% della raccolta differenziata. Ma ringraziamo anche Amsa: senza il loro grande impegno nella gestione della raccolta, questi risultati non sarebbero possibili. I cittadini singolarmente, e gli operatori di Amsa, meriterebbero un premio alla virtù civica”, hanno dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran e l’assessore alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli.

“Per garantire la coesione sociale e il benessere dei cittadini, soprattutto in anni complessi come questo, è fondamentale che istituzioni, volontariato, associazionismo civico continuino a lavorare insieme”, hanno aggiunto gli assessori.

Per quanto riguarda i comportamenti individuali ritenuti più gravi, la corruzione è al primo posto (73%), in crescita di 7 punti percentuali rispetto allo scorso anno; si mantiene stabile l’evasione fiscale (56%) mentre aumenta la gravità percepita dell’assenteismo sul posto di lavoro (46%). Seguono l’abbandono dei rifiuti in luogo pubblico (35%) e la mancata segnalazione di danni involontari al legittimo proprietario (30%).

Un capitolo dell’indagine è stato dedicato ad Expo: l’81% dei milanesi conosce tempi e temi dell’evento, l’85% è dell’avviso che la metropoli lombarda ne guadagnerà in immagine a livello internazionale,l’84% in fatto di infrastrutture e trasporti, mentre il 77% confida nel rilancio economico di Milano e il 69% in quello di tutto il Paese.

Lascia un commento