È tempo di diritti – Vicenza città di pace e nonviolenza, al via la seconda edizione

Un artista che porta il sorriso e le magie nei luoghi di guerra aprirà oggi la seconda edizione di “E’ tempo dei diritti – Vicenza città di pace e nonviolenza”, rassegna promossa dall’assessorato alla comunità e alle famiglie del Comune di Vicenza per approfondire la conoscenza di tematiche legate a diritti umani spesso inascoltati con la partecipazione attiva di associazioni, cooperative, realtà del territorio impegnate nei vari ambiti. Sette i colori della pace, sette gli ambiti che verranno toccati dalla rassegna che si svolgerà dal 30 gennaio al 21 marzo, con incontri ad ingresso libero. I sette colori della bandiera della pace parleranno quest’anno di uguaglianza sociale, di dignità e occupazione, di educazione come prevenzione, di sostenibilità ambientale, di migrazione, di cittadinanza attiva e di diritti che non hanno ancora il pieno riconoscimento come il diritto universale alla pace.
“Vicenza è una città ricca di risorse straordinarie, persone e associazioni che si impegnano e sono riferimenti a livello non solo locale su tematiche fondamentali del nostro tempo – afferma Isabella Sala assessore alla comunità e alle famiglie – Abbiamo ritenuto importante riprendere un percorso avviato nella scorsa amministrazione e riunire i soggetti coinvolti nel fare cultura sui diritti, ed è nata la seconda edizione di una rassegna dedicata alla città, con momenti di incontro, aperitivi con film e dibattiti, animazioni per famiglie, seminari di approfondimento, mostre e testimonianze. Una rassegna che riunisce la ricchezza e la bellezza della nostra città, parlando di temi anche difficili, su cui diverse possono essere le visioni e le opinioni, ma che ci consentono di crescere nella conoscenza, nel confronto, nella consapevolezza che ognuno di noi può fare una piccola parte nel cambiamento che vorremmo vedere nel mondo e vicino a noi”.
Gli incontri si apriranno venerdì 30 gennaio alle 20.30 al Vicenza TimeCafè (contra’ Mure Porta Nova 28) conFlip, artista che proporrà una serata tra foto, video e racconti degli incontri e dei sorrisi che ha raccolto in giro per il mondo. Domenica 1 febbraio alle 17 ConViVium Vicenza, Il Nuovo Ponte e La Giostra proporranno a Palazzo Cordellina “Raccontare per incontrare”, una lettura emozionale ad alta voce dedicata alle famiglie. Il Primo Lunedì del Mese, impegnato da molti anni in approfondimenti di questioni di attualità nel campo dei diritti, lunedì 2 febbraio alle 20.30 parlerà della “Revolucion di papa Francesco con Claudia Fanti”; il 4 febbraio alle 16 Margherita Sandri a Palazzo Cordellina parlerà di “Un cuore traboccante di sentimenti” in un evento promosso dall’Auser. Il 5 febbraio la Cooperativa Insieme ospiterà la visione di un docufilm dedicato al tema del lavoro domenicale delle commesse “Vite al centro” promosso da ArciServizioCivile. Venerdì 6 febbraio si terrà alle 20.30 “Parlare Pace”, conferenza interattiva sulla comunicazione non violenta con Petra Quast al Vicenza TimeCafè. Sabato 7, dalle 15 alle 17, va in scena “In crociera”, spettacolo itinerante alla scoperta delle attività e degli spazi della cooperativa La Fraglia. Martedì 10 alle 20.45 al B55 Polo giovani in contra’ Barche appuntamento con “Less is more. Crossing disability”, docufilm di un viaggio in Tanzania in handbike che capovolge l’idea di disabilità.

Il centro culturale San Paolo ospiterà martedì 11 febbraio alle 17,30 “Le sfide dell’accoglienza e dell’integrazione”: incontro con Camillo Ripamonti, direttore del Centro Astalli con testimonianze dirette dal territorio e un reading di OltrefrontiereLab. Giovedì 12 alle 17 al Polo giovani B55 è prevista l’inaugurazione dellamostra “Natura ad arte” (aperta fino al 3 marzo), progetto del centro educativo diurno proGet dell’ULSS 6.Venerdì 13, nella giornata dedicata al risparmio energetico “M’illumino di meno”, il Bar Al Barco della cooperativa insieme organizza un aperitivo musicale a lume di candela alle 19. Sabato 14 per la giornata del malato ci sarà un convegno al seminario teologico dedicato all’assistenza e alla cura ai malati, “Se non ti curo ti accompagno”, promosso dall’Ufficio Nazionale per la pastorale della salute. Ancora sabato alle 17, “Accanto alla madre, un atto d’amore”, presentazione del libro di Clara Scropetta promossa dall’associazione Solaris. Sempre sabato alle 20.45 al B55 Polo giovani “Sesso amore disabilità”, docufilm di Andriano Silanus promosso da ArciServizioCivile. Venerdì 20 alle 18.30 “La scuola e l’arte di ascoltare: gli ingredienti delle scuole felici”, incontro con le autrici Marianella Slavi e Gabriella Giornelli al Liceo Quadri, promosso da Fondazione Capta Onlus.
Sabato 21 dalle 16 nuovo appuntamento dell’Albergo del rinnovo, progetto di laboratorio con mercatino delle sedie all’albergo cittadino in viale San Lazzaro 73. Domenica 22 alle 16 “Il pifferaio dei diritti”, spettacolo teatrale di Lorenzo Bocchese per famiglie e bambini fino ai 12 anni, al teatro Ca’ Balbi di Bertesinella. Martedì 24alle 20.45 “Esperienza di socialità ecosostenibile” organizzato da City and Farm al B55. Giovedì 26 alle 20.45 “Tomorrow’s land”, docufilm sulla storia del villaggio di Tuwani in Palestina e della sua resistenza non violenta all’oratorio di San Giuseppe, promosso da Salaam ragazzi dell’olivo e Operazione Colomba, con collegamento con volontaria vicentina di Operazione Colomba. Venerdì 27 alle 20.45 al Vicenza Time Cafè inaugurazione della mostra fotografica “Io vivo con stile” (aperta fino al 21 marzo) e presentazione della pubblicazione “Questione di stile di vita” promossa da Caritas Diocesana vicentina con i ragazzi della CiclOfficina. Martedì 3 marzo “Cosa accade in Palestina oggi”, serata con aperitivo in compagnia di Guy Butavia, israeliano e Mahmud Zwahre palestinese, evento promosso da Salaam ragazzi dell’Olivo in collaborazione con Operazione Colomba. Venerdì 6 marzo il B55 ospiterà “Convivenze e Unioni Civili”, evento promosso da Native Onlus con Leonardo De Chirico, Everardo Dal Maso e Luigi Dalla Pozza. Sempre venerdì 6 marzo “Parto e imprinting, i diritti della madre e del bambino” presso il Vicenza Time Cafè promosso dall’associazione Solaris. Domenica 8 marzo festa per lariapertura dell’Oasi di Casale dalle 10.45 con visita guidata e spazio bimbi. La sera di martedì 10 marzo“Bosnia vent’anni dopo. La voce di una società civile che rinasce”, docufilm con dibattito con Chiara Milan al B55 promosso da ArciServizio civile. Il fine settimana del 13, 14 e 15 marzo Vicenza ospiterà all’NH Hotel in viale San Lazzaro 110 un workshop dedicato a “Principi e Buone prassi sulla trasformazione nonviolenta dei conflitti dal livello locale al livello internazionale” promosso da SiAmo Vicenza.
Venerdì 14 marzo alle 9.30 “Soccorso civile di eliminazione delle barriere architettoniche”, convegno al Centro Civico Thaon di Revel 44 promosso dall’associazione Luca Coscioni. Martedì 17 alle 20.45 “Un Po di petrolio”, docufilm sullo sversamento di petrolio nel Po del 2010 promosso da WWF Vicenza al B55 Polo Giovani.Giovedì 19 l’associazione di promozione sociale APRIRSI propone una serata dal titolo “S-Cambiamo Insieme I Nostri Saperi” presso il salone principale del centro civico di via Vaccari. La rassegna si conclude sabato 21 marzo con l’associazione ProE-ducere che propone “Oltre il carcere, quali percorsi di integrazione?”, voci e percorsi davanti e dietro le sbarre per riflettere sulla situazione attuale in saletta Lampertico, corso Palladio 176.
Durante gli eventi saranno proposti progetti e prodotti della sartoria Profilo e di EquoBar, e vi sarà la possibilità di acquistare la rivista Scarp De’ Tenis.

Lascia un commento