Riforme, tutto rinviato a dopo il giuramento del nuovo presidente della Repubblica

Solo allora si terrà nell’Aula della Camera l’esame della riforma costituzionale. Oggi non ci sarà seduta per consentire ai gruppi di confrontarsi sul voto per il Quirinale. La Camera tornerà a riunirsi dopo il giuramento del successore di Giorgio Napolitano. Restano da esaminare ancora oltre 600 emendamenti, oltre agli ordini del giorno e al dibattito finale.

Lascia un commento