Pd Ruoti in difesa del consigliere Gentilesca

Il segretario cittadino PD di Ruoti, Domenico Sileo, “ritiene che difendere l’operato di un Consigliere comunale che agisce correttamente nel pieno rispetto delle proprie funzioni è il minimo che debba essere fatto non solo dalla cittadinanza che lo sostiene, ma anche da tutte le forze politiche che si ispirano a principi e valori democratici”. Lo si apprende in un comunicato diffuso dal circolo Pd di Ruoti.

“Gentilesca, nelle sue funzioni di Consigliere comunale e senza alcun interesse o intento personale, ma sollecitato solo dalla tutela del bene della comunità ruotese, – prosegue Sileo – aveva presentato ricorso al TAR della Basilicata per un appalto che gli sembrava fosse stato affidato in modo illegittimo e per il quale aveva inviato una informativa anche all’ANAC (Agenzia Anticorruzione).

Aveva chiesto inoltre al Prefetto di Potenza di esprimersi in merito ad una precedente dichiarazione di incompatibilità già deliberata dal Comune di Ruoti nei suoi confronti. Questi, rispondendo poi allo stesso Gentilesca e al sindaco, dichiarava l’insussistenza della causa di incompatibilità con la carica di Consigliere.

A questo punto nel Comune di Ruoti accade un fatto incredibile: il sindaco Salinardi apostrofa con arrogante e volgare sarcasmo il Prefetto (“… è incompetente!”), prepara una delibera comunale e convoca urgentemente il Consiglio comunale per le ore 08,00 di lunedì prossimo (12 gennaio 2015) con un unico punto all’ordine del giorno, la decadenza del consigliere Gentilesca, infischiandosene della dichiarazione prefettizia.

E’ fuor di dubbio che il Sindaco, così facendo, compie un atto di protervia e di sfida che, come avviene nelle peggiori dittature, calpesta a piè pari la legge e la democrazia. In definitiva intende con arrogante supponenza zittire o eliminare l’opposizione, perché non vuole alcun controllo sul proprio operato.

La Cassazione ha già rilevato che la causa di incompatibilità di cui all’art. 63, comma 1, n. 4 del T.U.O.E.L., per un Consigliere comunale in carica che ha impugnato davanti al TAR per far dichiarare l’illegittimità di un atto, non sussiste se la lite è proposta non per fini personali, ma per l’esercizio del suo ufficio di Consigliere”.

“Noi, come Segreteria cittadina del PD di Ruoti, – prosegue il comunicato – siamo vicini al gruppo di minoranza “Ruoti Unita” ed al consigliere Gentilesca anche e soprattutto perché ogni giorno essi devono lottare con strenuo coraggio e ammirevole dedizione per superare le difficoltà e gli ostacoli che l’Amministrazione pone in essere per impedire loro di adempiere correttamente e secondo coscienza al mandato ricevuto dagli elettori.

Come cittadini di Ruoti poi, ben conosciamo la passione politica di Gentilesca e l’impegno da lui profuso nell’attività consiliare e pertanto siamo fermamente convinti, come del resto è già stato anticipato dal Prefetto, che non vi è alcuna incompatibilità tra le sue funzioni e la difesa degli interessi della cittadinanza.

Ne consegue ovviamente che gli amministratori responsabili della decadenza di Gentilesca saranno chiamati a risponderne per danni erariali, civili e penali”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pd Ruoti in difesa del consigliere Gentilesca Pd Ruoti in difesa del consigliere Gentilesca ultima modifica: 2015-01-11T00:40:33+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento