Fp Cgil Potenza su Piani sociali di zona

“Gravissima la decisione del Comune di San Fele, capofila che gestisce il servizio di assistenza domiciliare alle persone anziane dell’ambito sociale di zona Vulture Melfese, che con una lettera al Consorzio C.S. e alla Regione Basilicata ha comunicato la cessazione del servizio al 01/01/2015.

Per la FPCGIL Potenza – si legge in una nota diffusa da Michele Sannazzaro – il Comune di San Fele non ha nessuna autorità a bloccare un servizio pubblico necessario e finanziato dalla Regione Basilicata fino al 2016.

Servizio che da anni viene portato avanti con il sacrificio dai lavoratori, che tra l’altro non percepiscono, se non in maniera irregolare, i legittimi stipendi.

La FPCgil Potenza, continua a denunciare i limiti di una politica che, tra vincoli del patto di stabilità e tagli al welfare, sta impoverendo i nostri territori, la nostra capacità di uscire dalla crisi economica, i diritti e le tutele dei cittadini.

Questa è l’ennesima prova del fallimento della politica nell’affrontare i problemi dei cittadini, è la sconfitta di un assessore regionale lontano dai problemi dei nostri cittadini e dei nostri lavoratori, è la sconfitta dei sindaci che non riescono a gestire tali delicate questioni, o, come nel caso del comune di Melfi, non vogliono farlo.

Pertanto la FP Cgil Potenza invita i comuni del Vulture Melfese a riattivare, entro la fine di questa settimana, tale servizio o si vedrà costretta a denunciare alla Procura della Repubblica i comuni per interruzione di servizio pubblico”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Fp Cgil Potenza su Piani sociali di zona Fp Cgil Potenza su Piani sociali di zona ultima modifica: 2015-01-09T00:02:29+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento