Livorno, la Polizia Municipale rimuove i veicoli abbandonati nei parcheggi di immobili Casalp

auto abbandonateLa Polizia Municipale ha rimosso in questi giorni, e smaltito come rifiuti speciali, sei veicoli abbandonati nei parcheggi di immobili Casalp di via Bengasi, via Tripoli e via Badaloni. Ulteriori rimozioni sono in calendario per le prossime settimane.
Come spiega l’assessore al Sociale e Casa Ina Dhimgjini, “l’intervento rientra in una vasta operazione tesa a migliorare il decoro degli immobili Casalp e a garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica negli immobili di edilizia popolare”.
Nei parcheggi di molti edifici Erp, infatti, si trovano abbandonati veicoli, sia lasciati da inquilini che non abitano più negli appartamenti, ma anche soggetti che non vi hanno mai abitato.
La Polizia Municipale chiarisce che i veicoli sono pericolosi per la sicurezza urbana per vari motivi: costituiscono facile ricovero per scambio di stupefacenti, vengono “cannibalizzati” dai cercatori di pezzi di ricambio, presentano lamiere arrugginite e taglienti pericolose soprattutto per i bambini che giocano, diventano ricettacolo di rifiuti ed erbacce e talvolta comode tane per gatti e roditori. All’interno dei parcheggi con il passare questi veicoli hanno assunto le caratteristiche di rifiuti speciali (non idoneità all’uso di veicolo, parti mancanti, talvolta assenza di targhe).
E’ stata dunque avviata, in primis, con il supporto di Casalp un’attività di sensibilizzazione dei proprietari e condomini di questi edifici
Casalp nell’ordinaria attività di gestione e manutenzione delle proprie aree, contatta i proprietari affinché rimuovano i rottami.
In alcuni i casi però i proprietari risultano irreperibili o non collaborativi. Da qui l’intervento diretto della Polizia Municipale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Livorno, la Polizia Municipale rimuove i veicoli abbandonati nei parcheggi di immobili Casalp Livorno, la Polizia Municipale rimuove i veicoli abbandonati nei parcheggi di immobili Casalp ultima modifica: 2015-01-05T00:03:15+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento