Champlan, il sindaco Christian Leclerc nega la sepoltura ad una bimba rom

Secondo i media francesi la piccola, che viveva in un campo nomadi, è morta il giorno di Natale. Il primo cittadino che aveva motivato la sua decisione con la “carenza di posti” affermando che la priorità per le sepolture viene data a chi paga le tasse locali, ora smentisce le notizie di stampa.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento