Bologna, dopo 48 anni di matrimonio Rosangela Piredda uccide il marito Roberto Belletti

La cagliaritana di 69 anni avrebbe preso un grosso vaso di cristallo e l’avrebbe rotto in testa al marito Roberto Belletti uccidendolo. Il tragico epilogo nell’appartamento di via Panigale 35 dove i due coniugi vivevano. A dare l’allarme è stata la stessa donna che ha chiamato il figlio per avvisarlo di quanto accaduto. Quando i sanitari sono arrivati sul posto per l’uomo, 68 anni, non c’era più nulla da fare. Rosangela Piredda è stata arrestata per omicidio volontario.

La Piredda, mentre veniva trasferita verso il carcere della Dozza, ha accusato un malore ed è stata portata all’ospedale Maggiore, dove si trova in osservazione. La donna ha colpito il marito dopo l’ennesima lite. L’uomo, racconta la donna, l’aveva insultata e aggredita verbalmente e aveva tentato di alzare le mani. Piredda ha così preso un vaso di cristallo con dentro dei fiori e glielo ha rotto in testa, non durante il sonno, come inizialmente era apparso. Poi ha colpito il corpo con un grosso coltello e con un paio di forbici. L’autopsia, che è stata disposta per mercoledì, stabilirà quale sia stato il colpo mortale.

La coppia, sposata da 48 anni, viveva da tempo un periodo di crisi coniugale. Belletti era un perito elettronico in pensione, la donna casalinga. I militari arrivati sul posto hanno trovato la donna e il figlio di 46 anni, chiamato dalla madre dopo la tragedia, seduti su una sedia a fianco al cadavere, in attesa dell’arrivo dei soccorsi.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bologna, dopo 48 anni di matrimonio Rosangela Piredda uccide il marito Roberto Belletti Bologna, dopo 48 anni di matrimonio Rosangela Piredda uccide il marito Roberto Belletti ultima modifica: 2015-01-05T00:01:36+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento