Modena, lavori al Cimitero monumentale di San Cataldo

Verrà restaurata l’intera facciata retrostante la chiesa del Cimitero monumentale di San Cataldo, dal fabbricato destinato alla cremazione fino all’angolo verso ovest, dove sono presenti lesioni, distacco di intonaco e umidità di risalita. Sarà inoltre effettuato un intervento di restauro e miglioramento del sistema drenante interno.
Gli interventi, che rientrano tra i 28 cantieri di prossimo avvio, sono realizzati dal Comune di Modena, previa autorizzazione della competente Soprintendenza, e hanno un costo rispettivo di 68 mila euro e 88 mila euro.
I lavori alla facciata posteriore della chiesa sono finalizzati al restauro per la conservazione del bene monumentale e prevedono la pulizia delle superfici, la riparazione delle lesioni, il ripristino dell’intonaco, la rimozione degli impianti elettrici esterni, il trattamento della ruggine, il tinteggio a calce della facciata e la realizzazione di nuove porte di chiusura.
L’intervento al sistema drenante ha l’obiettivo di rifunzionalizzare il reticolo esistente di canalizzazioni in muratura, oggetto di piccoli crolli, lesioni e intasamenti che impediscono un corretto scolo delle acque, evitando per quanto possibile interventi invasivi, in modo da garantire la conservazione e la tutela delle strutture del cimitero. In particolare, l’intervento prevede la rimozione dei crolli (soprattutto sulla dorsale ovest); lo scavo fino alla condotta fognaria, su entrambi i lati, con pulizia e protezione delle feritoie di scolo presenti e con stesura di ghiaia; la realizzazione di un fondo in stabilizzato per gli ultimi 15 centimetri con finitura in ghiaia ornamentale superficiale, come allo stato attuale; la costruzione di un dreno perpendicolare più superficiale, ricoperto a terreno vegetale per gli ultimi 15 centimetri, in una zona con problemi alle piante; la cucitura armata verticale in tratti in cui il manufatto ha avuto cedimenti o scorrimenti rispetto al voltino superiore.

Lascia un commento