Coca-Cola taglierà 1.000-2.000 posti nelle prossime settimane

Il colosso delle bibite gassate effettuerà una mega sforbiciata in termini di forza lavoro mai vista da 15 anni. La riduzione rientra nel piano di taglio costi da 3 miliardi di dollari, che include anche l’addio alle limousine per i manager che dovranno accontentarsi dei taxi e quello ai party di Natale.

Per Coca-Cola si tratta di una rivoluzione. La spinta all’austerity è una “rivoluzione” culturale per una società che cresce da decenni. Gli analisti non sono neanche convinti che sia abbastanza.

Coca-Cola ribatte che il piano è aggressivo e consentirà alla società di “dimagrire” ed essere più veloce.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento