Matera, il saluto alla città del prefetto Pizzi

“Nei tre anni trascorsi in questa provincia, ho cercato di adoperarmi al meglio per venire incontro alle esigenze che provenivano dal territorio, profondendo il massimo impegno nell’assolvimento dei miei compiti e ponendo al servizio delle Istituzioni pubbliche e private e dei cittadini in genere le mie capacità ed esperienze professionali”. Così il prefetto Luigi Pizzi, in procinto di lasciare Matera per la sede di Pesaro.

“Mi allontanerò nei prossimi giorni da questa realtà, con il gradito ricordo di quanti, dimostrandomi fiducia ed apprezzamento, hanno inteso fornire a me e alla Prefettura la loro preziosa collaborazione, da cui sono scaturite iniziative valide ed efficaci a beneficio della collettività materana, in un momento quale quello attuale caratterizzato purtroppo da gravi problematiche di carattere economico-sociale.

Graditissimo sarà poi – aggiunge Pizzi – il ricordo dell’esaltante esperienza che, per grande merito delle Istituzioni locali, ha condotto all’eccezionale risultato della designazione della Città di Matera a Capitale Europea della Cultura per l’anno 2019, che sarà sicuramente foriera di un costante accrescimento delle potenzialità sociali, economiche e culturali di questo territorio”.

Lascia un commento