Efficienza energetica al centro della programmazione

“A fronte di un costo complessivo annuo non superiore a 1 milione di euro, i benefici economici per la pubblica amministrazione lucana ammontano nel 2013 a quasi 3 milioni di euro con aspettative di ulteriori incrementi per gli anni futuri. La stima dei benefici finanziari per il 2014 è di oltre 4 milioni di euro”.

E’ quanto ha evidenziato il presidente della Regione, Marcello Pittella, nel corso della presentazione del primo bilancio di Sostenibilità sociale e ambientale della Società Energetica Lucana illustrato questa mattina a Potenza nella sala Inguscio della Regione.

“Il bilancio è uno strumento utile – ha spiegato il presidente della Sel Ignazio Petrone – a comunicare in maniera semplice e diretta a tutta la comunità lucana la mission aziendale, i progetti, le azioni concrete e le prospettive future della società. Risparmio energetico, tutela ambientale e autosufficienza economica hanno caratterizzato la nuova fase gestionale. La società mira a creare un modello virtuoso in cui le pubbliche amministrazioni partecipano attivamente con azioni concrete per promuovere sviluppo sostenibile e lotta ai cambiamenti climatici”.

La società in virtù del patrimonio di informazioni sui consumi energetici territoriali di cui dispone è in grado di individuare i migliori investimenti sul territorio regionale in termini di efficientamento energetico del patrimonio edilizio pubblico e privato e del sistema della pubblica illuminazione. Un altro importante tassello è rappresentato dall’Avviso Pubblico Regionale “Contributi per interventi di risparmio energetico su unità abitative private” che con una dotazione finanziaria iniziale di 10 milioni di euro punta sull’efficienza energetica quale motore di sviluppo sociale ed economico. Un percorso che inciderà direttamente sui costi energetici dei privati.

Pittella si è soffermato sulle esternalità positive prodotte dalla Sel in termini di riduzione delle emissioni climalteranti grazie alla produzione su aree pubbliche di energia da fonti rinnovabili e all’attività di supporto alla pianificazione energetica comunale e regionale.

“Il bilancio di esercizio – ha detto – conferma la bontà del percorso intrapreso. Auspico l’allargamento dei fruitori per ampliare, in un periodo come quello attuale di particolare attenzione al tema del contenimento della spesa pubblica, il circuito virtuoso produttivo di risparmi economici”.

Lascia un commento